Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Astuti: “Grande tristezza per la morte di Angelo Chiesa”

image_pdfimage_print

VARESE, 19 luglio 2016- Il Segretario Provinciale del Partito Democratico Samuele Astuti esprime alcune riflessioni alla notizia della perdita di Angelo Chiesa, Presidente Onorario dell’Anpi Provinciale di Varese: “Apprendo con grande tristezza della scomparsa di Angelo Chiesa: desidero inviare a nome di tutta la comunità del Partito Democratico di Va

Angelo Chiesa con Maroni

Angelo Chiesa con Maroni

rese le condoglianze alla sua famiglia, alla Presidente De Tomasi e a tutti i militanti dell’Anpi provinciale”.

Afferma Astuti “Angelo Chiesa non si è mai risparmiato nel testimoniare la lotta per la libertà e la democrazia contro il regime totalitario fascista: in molte occasioni ho avuto modo di sentirlo – spesso nelle scuole – e le sue parole rappresentavano sempre un monito, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, a non abbassare mai la guardia rispetto al sorgere di movimenti neofascisti. Il suo era un continuo sprone a rimarcare la difesa dei valori alla base della nostra Repubblica democratica”.

“Nel libro che ha deciso di scrivere qualche anno fa, “Racconti di vita e di lotta”, mi ha sempre colpito il ricordo, con grande emozione, della sua prima azione da resistente: la creazione di un volantino indirizzato proprio ai giovani. Un’attenzione, quella rivolta ai giovani, che lo ha spinto più volte negli anni a favorire un allargamento dell’associazione a nuovi componenti, per favorire una piena consapevolezza nella società dei valori di democrazia, solidarietà e libertà.

Un ringraziamento doveroso per quanto Angelo ci ha insegnato e continuerà a insegnarci” conclude Astuti.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 luglio 2016. Filed under Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *