Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Busto Arsizio: Sulla biblioteca comunale risponde l’amministrazione comunale: “Funziona regolarmente anche senza direttore”

image_pdfimage_print

BUSTO ARSIZIO, 19 luglio 2016– In riferimento alle notizie di stampa relative ad alcune presunte problematiche della biblioteca comunale Roggia messe in evidenza dall’interrogazione e dalla mozione del consigliere Massimo Brugnone, l’Amministrazione comunale specifica che il dirigente che si occupa della biblioteca non manca e non è mai mancato, così come è presente il funzionario incaricato della vicedirezione. Manca invece il funzionario incaricato alla direzione del servizio, essendo in pensione dall’inizio di giugno.

Si sottolinea quindi che la biblioteca, pur in assenza della figura del direttore, è sempre stata seguita e guidata con l’attenzione dovuta e che in queste settimane si è proceduto a tutte le pratiche amministrative necessarie allo svolgimento ottimale del servizio: sono state infatti avviate e si concluderanno entro la fine del mese le procedure per affidamento del servizio di coordinamento del sistema bibliotecario Busto Arsizio – Valle Olona, ruolo svolto fino al 31 maggio dalla ex- direttrice. Sono in fase di conclusione, inoltre, anche le procedure per l’affidamento del servizio di acquisto di libri e di materiale multimediale.

Per quanto riguarda la figura del direttore, l’assessore al Personale Alessandro Chiesa segnala che le procedure saranno avviate non appena possibile: “in questo momento il Comune non può attivarsi perché siamo in attesa che si sblocchi la questione legata alla ricollocazione del personale delle Province, ma è una necessità sicuramente alla nostra attenzione”. Attenta alla questione anche l’assessore alla Cultura, Paola Magugliani, che, appena insediata, ha trascorso due giorni in biblioteca per approfondire tutte le problematiche, per ascoltare necessità e esigenze e iniziare a dare risposte.

In merito all’ampliamento dei giorni e degli orari di apertura, al momento non si potrà prevedere modifiche, in quanto la dotazione organica non lo permette, ma è possibile ipotizzare la creazione di altri spazi per l’aggregazione culturale dei giovani non appena saranno definiti i progetti per la riqualificazione dell’ex-carcere e del conventino di via Matteotti.

Si ricorda inoltre che le nuove tecnologie di cui la biblioteca è dotata possono contribuire al miglioramento del servizio: per tutti gli utenti è disponibile infatti la piattaforma MediaLibraryOnLine, il primo network italiano di biblioteche pubbliche per la gestione di contenuti digitali. Con MLOL è possibile prendere in prestito e-book dei principali editori, consultare banche dati ed enciclopedie, leggere quotidiani e periodici, ascoltare audio musicali e audiolibri. Gli e-book possono essere fruiti in download, sia con il prestito, che con l’interprestito, con una procedura molto semplice: basta essere iscritti ad una delle biblioteche del Sistema Bibliotecario, registrarsi sui servizi online della rete bibliotecaria varesina e usare le stesse credenziali per accedere al portale MLOL.

Infine, per quanto riguarda l’istituzione dell’associazione Amici della Biblioteca, nei mesi scorsi la proposta è già stata valutata e presa in considerazione per coinvolgere volontari disponibili a contribuire al servizio: se qualcuno fosse interessato a dar vita all’associazione, l’Amministrazione è pronta a fornire l’assistenza del caso.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 luglio 2016. Filed under PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *