Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Piace ai varesini la funicolare in notturna

funiVARESE, 20 luglio 2016 – Circa trecento varesini hanno già utilizzato il servizio di funicolare e bus navetta per raggiungere il borgo e assistere al Festival “Tra Sacro e sacro Monte”. Un centinaio di persone per ogni evento dei tre che sono già andati in scena sulla cima della nostra montagna sacra. E domani sera un nuovo appuntamento con il Festival e quindi con la possibilità di lasciare a casa l’auto e raggiungere il Sacro Monte utilizzando la navetta che parte da via Manin (di fronte al Palazzetto di Varese) e poi a bordo della storica funicolare. Un successo fino ad ora la sperimentazione voluta dal sindaco Galimberti che intende promuovere una mobilità più sostenibile e dare una possibilità in più di scoprire la funicolare varesina anche la sera. Il servizio di trasporto in occasione del Festival è anche gratuito.

“Sono felice che i varesini stiano apprezzando il servizio serale della funicolare per raggiungere il Sacro Monte – dichiara Davide Galimberti, sindaco di Varese –. Questa sperimentazione è stata pensata proprio per favorire l’accesso al borgo dando la possibilità di lasciare a casa la propria automobile ma anche per iniziare quel processo di valorizzazione di uno dei luoghi simbolo di Varese. Ma l’iniziativa serve anche a promuovere la funicolare che, come concepita oggi, non è appetibile per i cittadini. Ben venga quindi la sinergia tra un evento culturale importante come Tra Sacro e Sacro Monte e l’amministrazione comunale. ”.

“Credo che l’apertura della funicolare alla sera e i bus navetta siamo un’occasione preziosa per lanciare e sostenere quello che mi piace chiamare il progetto tra sacro e sacro monte dove cultura e accessibilità ad un patrimonio straordinario devono essere un motore vero per la città ovviamente tenendo alta la qualità.  Domani al Sacro Monte arriva Laura Marinoni con uno spettacolo costruito ad hoc per noi è poi Rosalina Neri e in chiusura Fausto Russo Alesi. Mi sembra che il pubblico sia felice di questa bella possibilità che credo non potrà che continuare e crescere insieme a tra Sacro e Sacro Monte”. Così Andrea Chiodi, ideatore e direttore artistico del Festival.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 luglio 2016. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *