Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Super League: esordio amaro per il Lugano sconfitto in casa dal Lucerna

image_pdfimage_print

Lugano - LucernaLUGANO, 24 luglio 2016- È iniziata con un’amara battuta d’arresto la stagione del Lugano. Nella prima partita in assoluto della Super League 2016-17 i bianconeri sono stati sconfitti a Cornaredo per 2-1 dal Lucerna. Un ko doloroso ed evitabilissimo, almeno per quanto visto in campo e per quanto poco prodotto dalla squadra di Babbel.

I bianconeri hanno sprecato l’impossibile, soprattutto nel primo tempo e soprattutto con Bottani che al quarto d’ora si è mangiato un gol a due passi dalla porta e a portiere battuto, facendo finire il pallone sul palo dopo una bella incursione sulla fascia destra di Alioski. Gli ospiti, invece, hanno trovato il vantaggio alla prima (e unica, almeno nei primi 45 minuti di gioco) incursione nella retroguardia ticinese. Al 31′ Lustenberger ha piazzato un pallone in mezzo che, grazie ad una fortunosa sponda di spalla (quasi braccio) di Christian Schneuwly, è finito sui piedi dell’ex ACB Neumayr, il quale – lui no… – non ha fallito a due passi da Salvi.

Nella ripresa Manzo ha provato a svegliare i suoi lasciando fuori capitan Bottani (alle prese con un problema fisico) per inserire Rossi, lo scorso anno praticamente mai utilizzato da Zeman, senza però che mutasse l’inerzia del gioco. Il Lucerna ha fatto poco o nulla, ma ha saputo sfruttare al meglio lo svarione difensivo di Mihajlovic con Juric, messo a terra in area da Salvi, e Marco Schneuwly implacabile dal dischetto per il 2-0 all’84’. Immediata, ma tardiva, la reazione del Lugano con l’esordiente Ceesay, 22enne gambiano promosso dall’U21 bianconera, svelto a deviare in rete una punizione del solito Alioski. Ha invece mancato di un nulla il punto del pareggio Rossi, che ha sfiorato il pallone in spaccata proprio nell’ultima azione della partita.(RSI.CH- foto TI-Press)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 luglio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *