Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

CasaPound all’assessore Zanzi, “Chi ci guadagnerà sul bando per gestire richiedenti asilo?”

image_pdfimage_print

sostegno-immigratiVARESE, 27 luglio 2016– <<La giunta comunale vuole affidare un bando per i servizi cimiteriali da quasi un milione di euro ai richiedenti asilo? A chi giova?”. È quanto chiede CasaPound Italia Varese in merito alla proposta del vicesindaco Zanzi riportata oggi sulla stampa locale.
“Sulla base di quanto si legge – sottolinea il portavoce provinciale del movimento, Gabriele Bardelli – il vicesindaco Zanzi avrebbe proposto di affidare le pulizie delle aree cimiteriali ai richiedenti asilo che quotidianamente bivaccano in Piazza Repubblica e nelle aree limitrofe. Le domande suscitate da questa idea sono molte, anche alla luce del fatto che il bando già pubblicato in gazzetta ufficiale aveva una scadenza al 17 maggio 2016”.
Bardelli poi aggiunge << il valore del bando  supera i 900mila euro: come ha intenzione di gestire la cosa questa giunta? Inoltre, tenendo conto che per legge non è permesso ai richiedenti asilo essere impiegati dietro compenso, chi si aggiudicherà il bando come gestirà la questione? Ma, soprattutto, la giunta ha intenzione di iniziare ad affrontare seriamente il problema dell’immigrazione in città o spera davvero di cavarsela con proposte a effetto? Aspettiamo risposte dal vicesindaco>>.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 27 luglio 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to CasaPound all’assessore Zanzi, “Chi ci guadagnerà sul bando per gestire richiedenti asilo?”

  1. Daniele Zanzi Rispondi

    28 luglio 2016 at 09:03

    Ed ecco la risposta di Daniele Zanzi :non ho mai detto o affermato di voler affidare il bando per la manutenzione dei cimiteri ai richiedenti asilo politico. I fatti : girando per i cimiteri ho rilevato le indecenti condizioni di manutenzione in cui versano questi luoghi della memoria. Ho subito preso contatti con l’ufficio preposta: Risposta : l’appalto è partito in ritardo e sarà operativo dopo il 20 agosto! Non è possibile che però le condizioni rimangano tali fino a metà agosto. Ho chiesto e sto valutando l’intervento in emergenza di squadra di dipendenti comunali distogliendola da altri compiti. Non so ancora la risposta. Parlando con un giornalista ho avanzato l’ipotesi che a svolgere questi lavori d’emergenza possano essere i richiedenti asilo politico o altre categorie disagiate. D’altro canto la precedente amministrazione si era gà avvalsa di tali interventi d’emergenza . Di certo non ho affatto detto che gli appalti debbano essere rivolti a questi soggetti. Vorrei solo che gli appalti
    avessero inizio nei tempi giusti e corretti – e la colpa di ciò non è certo nella nuova amministrazione -, co n modalità chiare e con soggetti abilitati. Tutto qui.Un’ultima considerazione: la porta del vicesindaco è sempre aperta – ricevo martedì pomeriggio 14,30-18 e venerdì mattina 8-12 – per tutti: invito dunque i rappresentanti di CasaPound a venirmi a trovare per discutere di persona ed evitare la diffusione di notizie incomplete o non corrispondenti al vero.

  2. Pingback: Daniele Zanzi risponde a Casa Pound su questione richiedenti asilo politico | Varese7Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *