Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Fisco (Pd): “Le polemiche di Maroni sui profughi sono assurde”

image_pdfimage_print
Il vbela Hotel che ospita profughi

Il Vela Hotel che ospita profughi

VARESE, 1 agosto 2016- “La polemica innescata da Maroni è ridicola e mette in luce ancora una volta la sua incoerenza”. Così interviene il giovane consigliere comunale del Pd Giacomo Fisco, in merito alle dichiarazioni espresse nei giorni scorsi dal consigliere di minoranza Roberto Maroni: sui propri profili social, infatti, l’esponente leghista attaccava l’attuale giunta per aver permesso l’arrivo dei profughi all’hotel Plaza.

“Vorrei ricordare che fu proprio Maroni, da ministro degli Interni nel 2011, a ideare il sistema delle quote e la modalità di distribuzione dei profughi sui territori – attacca Fisco -. E difatti la stessa cosa che denuncia Maroni venne fatta anche sotto la Giunta leghista, guidata dal suo compagno di partito Attilio Fontana, tra il 2011 e il 2013”.

“La vicenda” – prosegue il giovane consigliere dei Democratici – “assume anche un aspetto surreale se pensiamo che la foto dei profughi sotto il Plaza pubblicata da Maroni per attaccare l’amministrazione Galimberti risale proprio al 2011, anche perché la scritta dell’hotel si è deteriorata notevolmente negli ultimi anni. Una gaffe a dir poco clamorosa!”.

“Oltretutto, il doppio ruolo di presidente di Regione Lombardia e consigliere comunale di opposizione stride e non poco. Maroni attacca la Giunta Galimberti per demeriti ancora da verificare” – conclude Giacomo Fisco – “quando dovrebbe essere lui stesso, nella veste di Governatore, il regista nelle operazioni di ripartizione sul territorio lombardo.”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 agosto 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *