Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Corpo Volontari Parco Ticino, una realtà importante per Gallarate

image_pdfimage_print

voloGALLARATE, 4 agosto 2016- Trentasei impagabili volontari, mezzi attrezzati per ogni emergenza, seicento verbali in dodici mesi, otto persone sempre disponibili a partire entro le sei ore in caso di calamità in Italia e in Europa.

Sono solo alcuni dei numeri del distaccamento di Gallarate del Corpo volontari del Parco del Ticino, utili a introdurre in questa realtà di grande importanza per il territorio cittadino il sindaco Andrea Cassani e l’assessore alla Protezione civile (Francesca Caruso).

Oggi i due esponenti della giunta di centrodestra hanno visitato la sede di via degli Aceri. Gli uomini e le donne (quattro in tutto) dell’unità operativa guidata dal comandante Maurizio Bozzi Pietra, hanno illustrato interventi e attività, tra queste quella anti calabroni e vespe che, soprattutto nel mese di agosto, rappresenta un servizio gratuito di grande utilità.

Il Corpo volontari del Parco del Ticino è “specializzato” nello spegnimento di incendi boschivi. Quello dell’intervento per le emergenze è un meccanismo perfetto: in caso di roghi particolarmente estesi è possibile contare su un totale di 300 volontari, quelli degli undici distaccamenti collegati tra loro (sei dei quali sono in provincia di Varese). Imponente anche il parco mezzi: 58 quelli complessivi in tutti i distaccamenti.

Boschi a parte, sono altre le attività svolte dal personale di stanza in via degli Aceri: il supporto in caso di emergenze idrogeologiche, il servizio di assistenza viabilistica in occasione di eventi e manifestazioni, la messa a disposizione di uomini e veicoli in caso di calamità. E’ invece compito delle guardie ecologiche il servizio di vigilanza per contrastare scarichi abusivo di rifiuti, disboscamenti non autorizzati, soste e transiti non consentiti sempre in aree boschive.

L’assessore Caruso ha accolto con piacere l’invito di uscire con una squadra durante un fine settimana: <L’opera di questi volontari non ha prezzo. Vanno incoraggiati e sostenuti. Loro sono a disposizione del nostro territorio e io sarò sempre a loro disposizione>. Non a caso l’esponente di Fratelli d’Italia si è subito messa in moto per pubblicizzare i corsi di addestramento e reclutamento che verranno organizzati: servono altri volontari, meglio se giovani.

Il sindaco ha memorizzato l’elenco delle richieste presentate, dal punto di vista strutturale: <E’ davvero un piacere visitare una realtà come questa. Vista da fuori se ne intuisce il ruolo e l’importanza, ma entrandoci ci si rende davvero conto dell’opera svolta con passione e professionalità. Questi volontari sono un esempio per tutti, a partire dal sottoscritto. Mi hanno chiesto una tettoria per il ricovero di parte dei loro mezzi, quelli che oggi vengono posteggiati all’esterno del garage: cercherò il modo di accontentarli>.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 agosto 2016. Filed under PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *