Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il presidente Vincenzi risponde ai dipendenti e sindacati: ” Sono molto amareggiato dell’atteggiamento”

image_pdfimage_print
Gunnar Vincenzi, presidente della Provincia

Gunnar Vincenzi, presidente della Provincia

VARESE, 5 agosto 2016- A seguito della comunicazione scritta e firmata dalla RSU della Provincia di Varese, credo sia opportuno e corretto ristabilire la verità dei fatti.

Esprimo grande amarezza per il contenuto della lettera, sia per i toni ingiustificati, e comunque inopportuni, sia per le innumerevoli inesattezze e per alcune falsità riportate. Sono dispiaciuto perché tale nota incrina seriamente il rapporto tra le parti che, invece, per mio convincimento e per espressa volontà di tutta l’Amministrazione, si è voluto, e si vuole, coltivare con i Rappresentanti dei lavoratori della Provincia di Varese, all’insegna della più completa e trasparente collaborazione e naturale – ma costruttiva – contrapposizione.

Proprio a fronte della lunga serie di inesattezze contenute nella nota, e senza voler entrare in alcun modo in polemiche personali, ritengo doveroso precisare quanto segue.

– Questa Amministrazione sta affrontando la non semplice trasformazione dell’Ente secondo le linee della Legge 56 del 2014. La questione è molto delicata ed è resa ancor più difficile dalle politiche di Regione Lombardia. Tale situazione è ben conosciuta anche dalla parte sindacale poiché coinvolta nei vari passaggi affrontati.

– Certamente uno dei punti critici di questa Riforma è quello che riguarda il personale. Abbiamo sempre sostenuto che nessuno dei nostri dipendenti avrebbe perso il posto di lavoro e abbiamo lavorato per rispettare questo obiettivo. Tutti i dipendenti della Provincia, infatti, o sono rimasti in servizio oppure sono stati ricollocati presso altri enti. Nessuno è rimasto a casa. Anche i cosiddetti sovrannumerari, individuati sulla base dei criteri dettati da Regione Lombardia, in certi casi sono stati direttamente reintegrati tra il personale dell’Ente, in altri collocati presso altre amministrazioni e, in altri ancora, abbiamo colto la richiesta di alcuni dipendenti di essere volontariamente collocati in disponibilità.

– In merito all’Agenzia formativa, la situazione della nostra azienda speciale è unica in Lombardia ed è ben conosciuta quanto a particolarità. E’ assurdo contestare questa Amministrazione che non ha certo causato il problema ma si è, per forza di cose, trovata a risolverlo. Contrariamente al parere della Corte dei Conti, infatti, il personale provinciale in servizio presso l’Agenzia mai, negli scorsi anni, vi è stato trasferito dalla Provincia, come invece richiedeva e richiede la norma. Questo mancato passaggio, ben noto alla Rsu, rappresenta un problema che stiamo affrontando nel rispetto delle leggi.

– Molti, purtroppo, sono gli argomenti pretestuosi e le inesattezze contenuti nella nota. Tra questi vi è certamente il passaggio sulla contrattazione integrativa aziendale del triennio 2014 – 2016, laddove si consideri che, in sede di delegazione trattante, il delegato territoriale della Cisl ha manifestato e fatto mettere a verbale esplicito apprezzamento per la proposta dell’Amministrazione provinciale.

– Addirittura falso è il passaggio sugli asseriti maggiori costi dei dirigenti. Il Segretario generale, supplente del titolare, infatti, non percepisce alcunché per le funzioni dirigenziali che sta svolgendo. Sono sgradevoli e inopportuni i toni utilizzati nei confronti del Direttore generale Dott. Ciro Maddaluno.

A fronte di quanto sopra espresso, appare superfluo rispondere all’ultima, ingiustificatamente provocatoria, domanda contenuta nella comunicazione della Rsu. Ed invero sono evidenti, e più volte manifestati, l’impegno e la disponibilità mia personale e di tutti gli Amministratori nel tentare di risolvere le varie problematiche, nell’interesse dei dipendenti e della Provincia. Infatti, i risultati raggiunti non sarebbero stati conseguiti senza il lavoro di questa Amministrazione: un lavoro meticoloso, spesso poco evidente poiché, alla vetrina mediatica, abbiamo sempre preferito la concretezza. La risoluzione dei problemi (che non sono né pochi né di poco conto) richiede un atteggiamento responsabile e collaborativo da parte di tutti, Rsu compresa.

Auguro a tutti un sereno e proficuo lavoro nell’interesse del nostro Ente.

Un saluto cordiale.

Il Presidente

Avv.Gunnar Vincenzi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 5 agosto 2016. Filed under PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *