Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Abbattere muri e frontiere: incontro pubblico al Circolo Landonio

image_pdfimage_print

BUSTO ARSIZIO, 13 maggio 2016-I flussi immigratori hanno costituito nei periodi di sviluppo economico, come sempre l’emigrazione, la “gallina dalle uova d’oro” per le economie più mature. La “fortezza Europa” si è data come linea comune quella del “controllo e  respingimento” alla frontiera.

Per parlare di questo tema delicati, il Circolo Landonio di Busto Arsizio questa sera alle 21.30 ha organizzato un incontro pubblico dal titolo “Abbattere muri e frontiere, strumenti di guerre statali”.

I promotori dell’incontro aggiungono che <<finché il mercato ha tirato i governi hanno chiuso un occhio. Via via invece nel vecchio continente si è andata consolidando la depressione i flussi fuori controllo si sono trasformati nell’opposto: in mendicanti o peggio in cani rognosi da randellare. Così la linea del respingimento si è trasformata, al di là e al di sopra del latrare di razzisti e xenofobi, in una vera e propria guerra statale anti – immigrati. Negli ultimi due anni poi via via agli immigrati si sono aggiunti i profughi siriani e mediorientali i migranti sbarcati in Sicilia e nell’Egeo sono stati considerati un pericolo pubblico, un veicolo del jihadismo islamico che le maggiori potenze europee hanno concorso a finanziare e/o ad armare. E così la linea di respingimento si è tradotta all’interno dei paesi europei in muri, in barriere di filo spi- nato, in fronteggiamento poliziesco, in massacri ignobili, in nuovi meccanismi di espulsione (soldi ai massacratori di Ankara per riprendersi e bloccare i pro- fughi siriani). Vienna non sbarra solo le frontiere cancella anche giuridicamente il “diritto di asilo”. Per il momento solo Atene, attaccata maramaldescamente sul piano finanziario dagli strozzini della trojka (Eurogruppo e Fmi), tiene aperte le frontiere sul fianco orientale lasciando entrare i rifugiati dall’Est>>.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 maggio 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *