Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Busto Folk Festival: 35 concerti, 120 artisti con band di 6 Nazioni europee

Alan Stivell

Alan Stivell

BUSTO ARSIZIO, 3 settembre 2016- La musica sarà, anche in questa edizione, la principale protagonista del Busto Folk Festival:  più di 35 concerti, band provenienti da 6 Nazioni europee, oltre 120 artisti che si esibiranno sul palco.

Un intenso programma, che comprende oltre ad importanti artisti del panorama musicale internazionale, cantautori delle più famose ballate irlandesi, gruppi folk rock, musicisti con arpe tradizionali, giovani emergenti, band di cornamuse, anche in versione rock.

 Grande attesa per la partecipazione di Alan Stivell il musicista bretone, di fama mondiale (reduce dal suo ultimo successo al Festival Interceltico di Lorient 2016 dove si è esibito in un emozionante duo con Joan Baez) che incanterà il pubblico con la sua voce e la sua popolare arpa celtica. (Domenica 11 settembre ore 22.00).

Tutti avranno l’opportunità di provare il magico strumento dei bardi e imparare anche l’uso di altri strumenti musicali, utilizzati nel repertorio della musica popolare irlandese, (Fiddle, Pipes, Bodhran, Guitar).

 La danza sarà l’altra grande protagonista del Festival! Irresistibile la voglia di ballare e impossibile non appassionarsi alle danze  popolari celtiche.

Anche in questa edizione il pubblico avrà l’opportunità di partecipare ai corsi gratuiti, che consentono di scoprire e provare ogni giorno nuove danze tradizionali. Gli stage saranno sempre di livello base, per dare ai partecipanti la possibilità di ballare e divertirsi, durante i concerti, sin dalla prima serata.

Inaugureranno e chiuderanno la manifestazione due grandi spettacoli dell’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys che, coinvolgeranno tutto il pubblico!

Alterneranno danze tradizionali a sorprendenti rivisitazioni originali e personali, mettendo in risalto una perfetta esecuzione coreografica e l’abilità del corpo di ballo, in grado di unire a passi leggeri, melodie più sostenute, arrivando a ritmi incalzanti, accompagnati da tutta della potenza delle “Heavy Shoes”.

I massimi esperti della cultura celtica non mancheranno di intrattenere i neofiti ed appassionati con 9 interessanti conferenze.  Lo spazio culturale prevede anche rievocazioni storiche, proiezioni cinematografiche a tema, spettacoli teatrali, il concorso letterario ”Pagine Folk” (seconda edizione) e saranno allestite 5 interessanti mostre che verranno inaugurate venerdì alle 19.30.

Inoltre sarà realizzato un villaggio celtico dell’età del ferro, con tutte le sue attività, un villaggio animato e un accampamento militare romano.

Anche in questa edizione ci si potrà sfidare al “Torneo d’arco”, ammirare i partecipanti dei contest e masterclass di “Body e face painting”, scoprire come scrivevano gli elfi o lasciarsi trasportare dai racconti dalla Compagnia di Teatro Itinerante “Dramatrà” che stupirà il pubblico facendo  rivivere i momenti più importanti della storia d’Irlanda.

La manifestazione, ideale per tutta la famiglia, non mancherà di proporre un importante calendario di animazione culturale, interattiva per bambini.

Orobian Pipe Band

Orobian Pipe Band

I piccoli visitatori del Festival potranno partecipare alle avventure di Asterix ed Obelix o del grande Re Carlo Magno, oppure si troveranno coinvolti nelle sfide e nei giochi del “Villaggio celtico animato” o apprenderanno arti e mestieri in un villaggio celtico dell’età del ferro.

I più sportivi potranno partecipare a gare di tiro con l’arco o sperimentare le prime regole del rugby.

Mentre i più pigri, potranno, semplicemente lasciarsi trasportare in un mondo di fate e folletti, magari indossando orecchie a punta e ascoltando leggende.

Adulti e bambini avranno inoltre, per la prima in questa edizione, la possibilità di prendere parte alla vita quotidiana dei legionari romani in un accampamento militare.

Tante le attività e le rappresentazioni sceniche proposte, in particolare verrà riprodotta, più volte nel corso della manifestazione, la rievocazione storica della “Battaglia del Ticino “ tra Celti e Romani.

Le tradizioni culinarie soddisferanno anche i palati più esigenti, saranno proposti pranzi a tema, (domenica 11 la “Bretagna in tavola” e domenica 18 la “Scozia in tavola”, come omaggio agli artisti che si esibiranno nei rispettivi fine settimana )e non mancheranno le degustazioni di birra artigianale  o della più dolce “bevanda degli Dei” (idromele), si potranno assaporare le tradizionali e golose “Guiness cake” o “double c hocolate cake” o sorseggiare il celebre Irish coffee. Tante specialità tutte da provare!

Grande spazio alla creatività con un ricco mercato artigianale che riporterà al folclore, ai profumi, alla storia e alle saghe di un popolo molto antico e sempre interessante.

DATI RIEPILOGATIVI DELL’EVENTO: 

Tutte le manifestazioni si terranno anche in caso di maltempo.

Titolo evento: Bustofolk 2016 (Quindicesima edizione.)

Location: Museo del Tessile Indirizzo: via Volta 6 – Busto Arsizio (VA) 

Data inaugurazione: venerdì 9 settembre 2016 ore 18.30

Durata dell’evento:  9 – 18 settembre 2016 – 10 giorni consecutivi

Costi: 8 euro: 1 ingresso giornaliero – con esclusione di domenica 11 Settembre

Fino 12 anni ingresso gratuito (anno nascita 2004)

Organizzazione e Direzione Artistica:Umberto Crespi umberto.crespi@fastwebnet.it

 Per tutte le informazioni e programma completo: www.bustofolk.it

I biglietti sono acquistabili anche on line sul sito

Gens d’Ys ha il patrocinio dell’Ambasciata Irlandese in Italia ed è inoltre Testimonial ufficiale del Turismo Irlandese in Italia.

Dettaglio costi:

Stage danze irlandesi, bretoni, scozzesi e stage di Arpa Celtica gratuiti

Presentazioni, conferenze, attività, laboratori nella zona parco, proiezioni cinematografiche, animazione bambini ristorante e sala conferenze  saranno ad accesso libero.

Intero – 8 euro: 1 ingresso giornaliero – con esclusione di domenica 11 Settembre

Ridotto – 6 euro al giorno per 2 o 3 giorni dell’intera manifestazione.

Domenica 11 Settembre – Intero 15 euro – ridotto 8 euro – Acquistando il ridotto la presenza sarà consentita fino alle ore 20.

Lunedì 14 – Martedì 15 – Mercoledì 16 Settembre dalle 19.00 alle 00.30: Ingresso gratuito

Giovedì 17 Settembre dalle 19.00 alle 0.30 (festa a Ballo) ingresso ridotto 6 euro

All Inclusive Bustofolk: 42 euro (7 giorni / giovedì omaggio)

Il biglietto comprende tutti i concerti all’interno dell’area parco /giardino quadrato.

Non sono nominali, farà fede il braccialetto della giornata.

Fino ai 12 anni (anno di nascita 2004): ingresso omaggio

Invalidi 100% ed accompagnatore: ingresso gratuito (obbligatoria fotocopia del documento di identità e tesserino nominale – La gratuità non è valida per percentuali inferiori al 100%)

I biglietti sono acquistabili anche on line sul sito www.bustofolk.it   

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 3 settembre 2016. Filed under Musica,PROVINCIA,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *