Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Torna a Varese “Le Piazze del Mondo”, festa dei popoli e delle comunità migranti

image_pdfimage_print

donne_indianeVARESE, 6 settembre 2016– Torna a Varese “Le Piazze del Mondo”, la festa dei popoli e delle comunità migranti del territorio, promossa dal Coordinamento Migrante di Varese, nata per offrire alla cittadinanza occasioni di incontro e di condivisione di cultura, tradizioni ed esperienze.

Quest’anno la festa interculturale, prevista nel centro città domenica 25 settembre, sarà anticipata da due serate ricche di contenuti:

VENERDI’ 9 settembre presso la Sala “G. Montanari” via dei Bersaglieri 1 – Varese – alle ore 20.30 proiezione del film “Fuocoammare di Gianfranco Rosi, film premiato con l’Orso d’oro al festival internazionale del cinema di Berlino, cui seguirà un dibattito introdotto da Luis Lageder Presidente di Anolf Cisl Lombardia. Ingresso libero e gratuito.

VENERDI’ 16 settembre presso l’Oratorio del Lazzaretto, via Calatafimi, 30 – Varese – alle ore 14.30 torneo di calcetto solidale; dalle 19.00 apericena dal mondo a cura delle comunità migranti di Varese e provincia con spettacolo teatrale di e con Valentin Mufila, musicista originario della Rep. Dem. del Congo accompagnato dal gruppo degli Afro-Djembe.

DOMENICA 25 SETTEMBRE

Per tutta la giornata il centro storico della città di Varese ospiterà incontri, giochi, musica e danze del mondo. La manifestazione prevede tante proposte a partire dal mattino.

Si parte alle ore 11.00 in Piazza Podestà con la tavola rotonda: “Pratichiamo accoglienza, restiamo umani” sui temi dell’accoglienza con le testimonianze di alcuni di coloro che nella nostra provincia si occupano di accoglienza: Exodus, Ballafon e Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione. Sono inoltre previsti gli interventi della Comunità di Sant’Egidio che gestisce l’accoglienza presso la Stazione Centrale di Milano e la testimonianza di un volontario di “Operazione Colomba” l’azione non violenta di pace che la Comunità Papa Giovanni XXIII gestisce nei campi profughi del Libano.

Dalle ore 15.30 in Piazza San Vittore balli e animazione a cura delle comunità migranti di Varese e provincia. Danze dal Venezuela, Bollywood dance, danze peruviana, musica tradizionale africana e molto altro ancora …

Per i più piccoli, dalle ore 15.00, laboratori, giochi, animazione, palloncini e trucca bimbi.eritrea

Per tutta la giornata, in corso Matteotti, Piazza Podestà, Piazza San Vittore e Piazza Battistero , saranno allestiti gli Stand dei popoli e delle Associazioni, con spazi espositivi per l’arte e l’artigianato del mondo.

Queste iniziative promosse dal Coordinamento Migrante di Varese sono sostenuta da: Acli, Associazione “I Colori del Mondo”, CGIL, CISL, UIL con la preziosa collaborazione del Comune di Varese.

Collaborano le Associazioni: Acli Colf, Amnesty International Varese, Anolf, Anteas Cisl, Anpi Sezione di Varese, Arci Comitato provinciale di Varese, Ass. Mexico per Tutti, Ass. Un’Altra Storia, Ass. VO.C.E., Ass. Tu.Pro.Va, , Ass. Yacouba per l’Africa, Ballafon, Combinazione, Comitato Progetto Cernobyl, Comitato Varesino per la Palestina, Coop. Lotta contro l’Emarginazione, Coop. Sociale Mondi Possibili, Coord. Immigrati Cgil, CPIA, Donne in Nero, Filmstudio’90, GIT – Banca Etica, Good Samaritan, L’Albero di Antonia, Libera Varese, Medici con l’Africa Cuamm, Okhaldhunga Nine Hill Association, Scout Varese, Uisp.

Parteciperanno attivamente le comunità di: Perù – Romania – Eritrea – Isole Mauritius – Sri Lanka – Filippine – Venezuela – Burkina Faso – Ucraina – Russia – Repubblica Democratica del Congo – Afghanistan – Siria – Messico – Bosnia – Senegal – Costa d’Avorio – Pakistan – Marocco – El Salvador – Nepal.

Per maggiori informazioni coordinamentomigrante@gmail.com

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 settembre 2016. Filed under Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *