Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

José Mourinho testimonial campagna “Prep Talk” UEFA Champions League

heineken-jose-mourinho_lowresMILANO,  13 settembre 2016 – Heineken® svela la nuova campagna “Prep Talk” dedicata alla UEFA Champions League. Lo spot girato dal pluripremiato regista Guy Ritchie ha per protagonista l’allenatore due volte vincitore della UEFA Champions League: José Mourinho.

Il nuovo spot fa parte della piattaforma Heineken® “Champion the Match” e sarà pianificato in 90 Paesi nel corso della nuova stagione di UEFA Champions League 2016/17. In Italia la campagna è on air da oggi sulle piattaforme social di Heineken®.

Nel film José Mourinho fa un appello motivante e appassionato a tutti i tifosi, incitandoli a prepararsi ad affrontare la serata di Champions in qualunque parte del mondo si trovino. In pieno stile Heineken® non manca il finale a sorpresa.

Gianluca Di Tondo, Senior Director Global Heineken® Brand ha dichiarato: “Prepararsi ad una serata di UEFA Champions League insieme agli amici è un’esperienza entusiasmante. Ma con la giusta ispirazione può diventare un evento davvero memorabile. E chi meglio di José Mourinho può dare il giusto stimolo per partecipare al match da veri campioni?”

Afferma José Mourinho: “Heineken® è stata con me, a bordocampo, durante tutta la mia carriera nella UEFA Champions League. Mi piace il brand e tutto ciò che esso rappresenta, soprattutto apprezzo il suo impegno nella promozione del consumo responsabile. Girare lo spot “Prep Talk” è stato, per me, un’esperienza nuova e davvero divertente. Guy Richie è un grande “allenatore” e sicuramente è riuscito a tirare fuori la mia parte migliore.”

Lo spot, creato da Pubblicis Italia, segna l’undicesimo anno di collaborazione tra Heineken® e la UEFA Champions League.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 settembre 2016. Filed under Economia,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *