Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Innovazione: ora a Varese la startup si fa online

image_pdfimage_print

starupinnovativa_2016-003VARESE, 16 settembre 2016- Da oggi anche a Varese è più facile, rapido ed economico dar vita a una startup innovativa in forma di società a responsabilità limitata. In Camera di Commercio è nata infatti la prima società di questo tipo, terzo caso in Italia, utilizzando la piattaforma online, messa a disposizione dal sistema camerale, per compilare e firmare digitalmente l’atto costitutivo con il modello standard, senza notaio. «Non più di due ore, con spiegazioni tecnico giuridiche a costo zero. Una vera e propria opportunità che abbiamo colto al volo» spiega Salvatore Cau, che insieme al socio Carlo Maria Stoisser, dopo una lunga esperienza in altri paesi europei, ha scelto il nostro territorio per dar vita a una nuova impresa. «Ci chiamiamo ACS, abbiamo sede a Saronno e vogliamo sviluppare una tecnologia elettronica innovativa per produrre beni adattabili dal consumatore alle proprie esigenze, secondo i dettami dell’Industria 4.0. Del resto, la nostra stessa sigla, ACS, “Advanced Customized Solutions”, richiama l’obiettivo. In quale ambiti produttivi opereremo? Contiamo di estendere le nostre applicazione industriali dal settore fashion ai materiali a basso impatto energetico utilizzati nelle costruzioni. Riteniamo che questo territorio sia l’incubatore adatto per far crescere una nuova filiera dell’industria manifatturiera: vogliamo sviluppare in Italia questa tecnologia e produrre qui».

Un passaggio importante, dunque, evidenziato anche dalle parole del presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Albertini: «Un altro passo in avanti sulla via dell’impegno del nostro ente a supporto del sistema imprenditoriale a 360 gradi. Quest’attività legata alla creazione delle startup innovative secondo la modalità online valorizza il ruolo del nostro ente alla luce della recente riforma delle Camere di Commercio con le nuove funzioni assegnate. Questo, in particolare, con riferimento ai compiti di assistenza tecnica alla nascita delle nuove imprese e delle stesse startup».

L’ACS di Saronno, costituita con il supporto dell’Ufficio Assistenza Qualificata alle Imprese e dell’Ufficio Registro Imprese della Camera di Commercio, è dunque la prima startup innovativa varesina a nascere online. Ma come si dà vita a questo tipo di società? Basta collegarsi alla piattaforma startup.registroimprese.it, realizzata da Unioncamere e InfoCamere, e nell’arco di poche ore si completa il processo con il cosiddetto atto costitutivo standard.

Si tratta di una nuova opportunità che rientra nell’ambito delle policy che il Ministero dello Sviluppo Economico sta realizzando, in collaborazione con il sistema camerale, per promuovere le startup innovative. Un’opportunità alternativa a quella ordinaria, per atto pubblico redatto da un notaio, che continuerà comunque a poter essere scelta qualora si preferisse essere assistiti da un professionista.

La modalità online, grazie alla quale è possibile predisporre per via telematica l’atto costitutivo della startup in forma di S.R.L. in modo semplice e guidato, consente di seguire due percorsi alternativi:

  • la preparazione degli atti per la costituzione della società e la loro trasmissione telematica al Registro Imprese può avvenire da remoto, con firma digitale che i soci possono apporre anche in momenti diversi, senza essere fisicamente presenti nello stesso luogo;

  • oppure, e questa è la vera novità introdotta dai decreti ministeriali, si può scegliere di essere assistiti dalla Camera di Commercio nella fase di redazione di atto costitutivo e statuto e in quella di trasmissione della pratica telematica. In questo caso l’atto si perfeziona con l’apposizione contestuale della firma digitale da parte dei soci e con l’autenticazione delle sottoscrizioni da parte del Conservatore del Registro Imprese.

Sul sito dell’ente camerale www.va.camcom.it sono reperibili tutte le informazioni utili, sotto la voce “StartUp Innovative”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 16 settembre 2016. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *