Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Biblioteche e musei: i varesini spendono poco per la cultura con circa 17 euro pro capite

image_pdfimage_print
Il museo Baroffio al Sacro Monte

Il museo Baroffio al Sacro Monte

VARESE, 19 settembre 2016- Le città che spendono di più in biblioteche e musei sono tutti capoluoghi del centro-nord, come Trieste, Bologna, Firenze, Milano e Torino. Agli ultimi posti della classifica troviamo le maggiori città del centro-sud: Roma, Catania, Napoli, Palermo e Bari.

In Lombardia Varese si colloca al 247esimo posto (dati 2014, ultime rilevazioni utili) con una “misera” spesa por capite di circa 17 euro. Pochini davvero ma come parziale giustificazione vi è da dire che fino a poco tempo fa il capoluogo di provincia non offriva una grande proposta culturale.

Una quota dei bilanci municipali è costituita dalle spese per la cultura. Si tratta delle cifre che ogni comune spende per incentivare la vita culturale della città e la possibilità di accesso alla conoscenza per i cittadini. Un modo di favorire tutto ciò è investire in biblioteche e musei, ad esempio acquistando nuovi libri, ampliando gli orari di apertura e promuovendo al loro interno manifestazioni ed eventi.

Queste attività hanno un costo, che possiamo rintracciare all’interno dei bilanci comunali attraverso openbilanci.it. La voce “biblioteche e musei” somma le spese sostenute per i servizi bibliotecari e museali presenti sul territorio, inclusi il pagamento del personale addetto, l’acquisto di libri o altro materiale necessario, la costruzione e manutenzione dei locali, l’organizzazione di eventi e la loro promozione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 settembre 2016. Filed under Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *