Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Del Gobbo e Cattaneo al Centro di ricerche di Ispra, Università dell’Insubria e Liuc di Castellanza

image_pdfimage_print
ajaxmailISPRA,22 giugno 2016 – Visite e incontri ad alcune delle più importanti eccellenze del territorio della provincia di Varese da parte del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo e dell’Assessore all’Università, Ricerca e Open Innovation Luca Del Gobbo. La giornata ha avuto inizio con la visita al Joint Research Centre di Ispra, dove 2000 operatori sono impegnati in svariati ambiti di ricerca: dalla nanomedicina, alla sicurezza alimentare, dalla green economy alla sostenibilità ambientale.
 
Il Centro comune di ricerca – ha detto il Presidente Cattaneo – è una realtà formidabile che sul nostro territorio esiste da decenni e che occupa ricercatori che lavorano sui temi più avanzati nel campo dell’energia, dei trasporti e di tanti aspetti che sono veramente decisivi per il futuro delle tecnologie che cambieranno la nostra vita. È una realtà che forse conosciamo troppo poco perché è vicina alle dinamiche dell’Unione europea, ma che certamente può essere un motore formidabile per il nostro territorio e per l’economia locale, non solo per le ricadute che una presenza così importante ha per i servizi ma anche proprio per l’attualità della ricerca che produce e che qui può trovare un terreno fertile per essere tradotta in iniziative innovative anche territoriali. Anche in provincia di Varese, Regione Lombardia può supportare in maniera ancora più efficace iniziative a sostegno della ricerca”.
I ricercatori del JRC di Ispra, dopo aver illustrato le attività del centro, hanno mostrato anche il sistema SHERPA (Screeming for high emission reduction potential on air). Sono stati anche visitati i laboratori VELA (Vehicle emissions laboratory) e quello europeo per la gestione delle crisi.

“La visita al JRC – ha spiegato l’assessore Del Gobbo – si inserisce nel percorso che Regione Lombardia ha intrapreso per definire la legge regionale di ‘Governance del sistema regionale della ricerca e innovazione’ con cui vogliamo realizzare un riordino complessivo della materia. Un processo che punterà al consolidamento delle reti multi-stakeholder esistenti e allo sviluppo di processi condivisi, con l’obiettivo di potenziare l’intervento regionale sul fronte della ricerca e dell’innovazione”.

Alla Liuc

Alla Liuc

“Ho voluto impegnare una giornata insieme all’Assessore del Gobbo per visitare le eccellenze del territorio perché la nostra provincia è ricca di esperienze nel campo della ricerca e dell’innovazione che magari conosciamo poco. È anche importante il lavoro che l’assessorato sta facendo nell’ambito della ricerca, in particolare relativamente al progetto di legge che ha come obiettivo la valorizzazione di queste realtà e la loro messa in rete. Il Consiglio regionale lavorerà per dare alla Lombardia una legge importante, il suo ruolo sarà determinante per approvarla entro il mese di ottobre”, aggiunge  Cattaneo  nel corso di una conferenza stampa organizzata nella sede dell’Università dell’Insubria con l’Assessore all’Università, Ricerca e Open Innovation Luca Del Gobbo, il Rettore Università degli Studi dell’Insubria Alberto Coen Porisini e Umberto Piarulli, delegato alla Ricerca per l’Università.

All'Insubria di Varese

All’Insubria di Varese

La visita ha interessato i Laboratori di Biochimica di via Dunant, i Laboratori di Botanica e, in particolare del Prototipo Zephyr, la serra robotica sperimentale; e ancora il Collegio Carlo Cattaneo, dove risiedono gli studenti fuori sede, e il Centro Internazionale Insubrico Carlo Cattaneo e Giulio Preti, che raccoglie collezioni preziose per la storia e la cultura lombarde, quali l’archivio Antonia Pozzi, e, infine, il Palazzetto dello Sport.

 Vogliamo continuare a lavorare quotidianamente nell’interesse di questo territorio e perciò la nostra istituzione deve rendersi conto di persona di quali sono le eccellenze e le potenzialità”,  ha aggiunto Cattaneo.

“Con la visita odierna abbiamo voluto mostrare al Presidente Cattaneo e all’Assessore Del Gobbo alcune tra le diverse realtà accademiche presenti all’interno del nostro Campus a Varese, che si occupano di didattica, ricerca e di Terza missione. Ben vengano incontri e iniziative che ci permettano di ‘disseminare’ conoscenza e mostrare tutto quello che finora è stato fatto e quello che invece ancora è da realizzare, anche con il sostegno degli altri attori istituzionali, e tra questi, in primis, Regione Lombardia, che già molto ha fatto per l’Università degli Studi dell’Insubria” : ha dichiarato il Rettore Università degli Studi dell’Insubria Alberto Coen Porisini.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 22 giugno 2016. Filed under Economia,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *