Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Maggiori tutele per i B&B e ostelli lombardi”, sottolinea il consigliere regionale Daniela Maroni oggi a Varese

image_pdfimage_print
Daniela Maroni

Daniela Maroni

VARESE, 21 settembre 2016– Il Consigliere Segretario Daniela Maroni ha partecipato oggi al seminario organizzato dall’Associazione B&B dei 7 laghi, a Varese dal titolo: “Il Nuovo regolamento attuativo per il settore extralberghiero in Regione Lombardia. Sul tavolo la nuova disciplina del turismo che andrà a rivoluzionare il sistema con le nuove disposizioni.

“La politica c’è e ha operato per ridare una visione di lungo periodo al comparto, attraverso la nuova legge 27/2015 che nasce dietro mia spinta. Siamo di fronte a una pagina innovativa in una logica di attrattività integrata tanto d’aver ricevuto in dote, in fase di approvazione, 25 milioni di risorse. – commenta il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Il turismo però non è solo normativa, ma una rivoluzione del comparto a tutto tondo. Siamo di fronte a un’azione di marketing territoriale che si esplicita con un brand oltre a diversi altri strumenti come l’Osservatorio regionale del turismo e dell’attrattività che si occuperà di studiare l’andamento e l’evoluzione della domanda e dell’offerta nell’ambito dei mercati turistici, oltre che per monitorare le attività di promozione”.

 Una legge completa e attenta alle esigenze tanto per gli operatori che per i turisti.

“Abbiamo puntato sulla semplificazione amministrativa, investito nel capitale umano, creato reti di impresa e di ammodernamento, potenziato e riqualificato le strutture e le infrastrutture turistiche. – continua Daniela Maroni – Il nuovo regolamento rende concreta la nuova legge nel sistema dei controlli rivedendo le sanzioni secondo un criterio di progressività. Altra novità l’introduzione della SCIA per l’inizio attività, ai sensi dell’articolo 19 della legge 241/1990, fatta eccezione per le case e gli appartamenti per vacanze e bivacchi fissi per i quali occorre la semplice preventiva comunicazione”.

Tra le altre novità, verranno definite le specifiche per il logo degli ostelli, foresterie lombarde, locande, bed & breakfast, rifugi alpinistici ed escursionistici, così da rendere l’immagine univoca e riconoscibile su tutto il territorio lombardo. I  titolari dell’attività di bed & breakfast se ottempereranno  agli obblighi previsti dal regolamento (CE) 852/2004, anche i collaboratori che fanno parte dell’organizzazione familiare e gli eventuali collaboratori domestici, previa formazione HACCP, potranno preparare la prima colazione, in difetto la somministrazione della prima colazione potrà avvenire solo mediante messa a disposizione dell’ospite di alimenti preconfezionati o tramite convenzione con imprese alimentari registrate e con bevande calde e fredde servite in modalità self service.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 settembre 2016. Filed under Economia,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *