Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Al via a Palazzo Morando gli eventi di Vogue Italia

image_pdfimage_print

SGP Reference: ShootID=3437303 EventID=100269 Date=22/09/15MILANO, 21 settembre 2016– Palazzo Morando, ancora una volta, si trasforma nella vetrina dello scouting internazionale in occasione della settimana della moda milanese: inaugura il 21 settembre con un cocktail su invito “Who is on Next? e Vogue Talents”, appuntamento irrinunciabile della fashion week aperto al pubblico dal 22 al 24 settembre dalle 10 alle 19. Grazie all’impegno di Vogue Italia, infatti, sono in scena i designer protagonisti di “Vogue Talents e Who is on Next?”, progetto ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia per la ricerca di nuovi talenti supportato da ITA – Italian Trade Agency. La speciale serata è resa possibile anche dal supporto di Camera Nazionale della Moda Italiana e Comune di Milano e promosso grazie a Audi, Barbie, Huawei, illy e Swarovski; vi saranno, poi, i progetti speciali di Alcantara® e Nastro Azzurro.

Il palazzo settecentesco in via Sant’Andrea 6, nel cuore del quadrilatero milanese, ospiterà nel corso della settimana della moda numerosi eventi per tutti gli appassionati di moda. Il programma infatti prevede l’esposizione aperta al pubblico dei migliori talenti creativi dal 22 al 24 settembre, accanto ai “Talk” tenuti da alcune figure di spicco del mondo della moda.

Tra i designer internazionali emergenti selezionati da Vogue Talents, esporranno le loro creazioni di abbigliamento Luca Lin e Galib Gassanoff, di Reggio Emilia il primo, georgiano il secondo, designer di Act n°1; Clara Giaquinto, designer padovana di Cora; la polacca Magdalena Brozda e la francese Pauline Famy che hanno basato il loro brand Worn a Ginevra; la britannica Katie Roberts-Wood con il suo brand Roberts|Wood. Vi saranno le scarpe Brother Vellies, disegnate da Aurora James, i gioielli di Anita Quansah London, by Anita Horsfall, le borse di Nathalie Trad, selezionate nel corso di “Who Is On Next?” Dubai a ottobre scorso. Infine, ci sarà spazio per gli abiti di Chador, by Nora Aldamer, vincitrice di Saudi Talents Scouting accanto alle abaya di Haal Inc. firmate da Mariam Bin Mahfouz vincitrice di una menzione speciale in occasione dello stesso evento a Jeddah di aprile scorso.

Saranno in mostra nelle sale di Palazzo Morando, poi, le creazioni dei finalisti di “Who is on Next?”, progetto ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia per la ricerca di nuovi talenti nel prêt-à-porter e negli accessori supportato da ITA – Italian Trade Agency: saranno esposte quindi, dopo la passerella di Roma nel luglio scorso, le collezioni abbigliamento del vincitore Nicola Brognano con il brand Brognano; della vincitrice del secondo premio Narguess Hatami, anima creativa di Miahatami; Edithmarcel del duo Gianluca Ferracin e Andrea Masato; Melampo Milano delle sorelle Lulù e Anna Poletti; Parden’s di Daniele Giorgio.

In mostra le borse di Pugnetti Parma, firmate dal vincitore della categoria accessori Filippo Pugnetti, accanto alle scarpe di Akhal Tekè firmate da Benedetta Bolognesi e Gaia Ghetti; Azzurra Gronchi, Ioanna Solea e Lodovico Zordanazzo con i brand che portano i rispettivi nomi; Damico Milano di Francesco D’Amico; Schield di Roberto Ferlito.

L’esposizione di Palazzo Morando sarà un’occasione per toccare con mano le creazioni dei brand scelti da yoox.com, in qualità di Online Retail & Media Partner di “Who Is On Next?” 2016, per offrire loro la possibilità di creare, presentare e vendere una creazione esclusiva in oltre 100 paesi: Brognano, Parden’s e Pugnetti Parma.

Anche quest’anno Audi è al fianco di Vogue Italia nelle iniziative dedicate al mondo della moda e ai migliori talenti del settore. Una partnership rinnovata, di evento in evento, nel segno dello stile e dell’eleganza. Al centro della scena quest’anno ci sarà lei: Audi Q2 #untaggable, l’auto dallo spirito crossover, capace sfuggire a ogni tentativo di definizione. Audi Q2 sarà esposta in via Montenapoleone, a partire dal 20 settembre per la Vogue Fashion’s Night Out, e sarà protagonista anche di installazioni digitali dedicate. Mentre il 22 settembre a Palazzo Morando un evento speciale sarà dedicato allo spirito #untaggable e alle #untaggable people: talenti creativi, impossibili da far rientrare in definizioni univoche.

Il palazzo settecentesco sarà anche la ideale cornice per la “sfilata” del progetto “Barbie Fashion Icons”: i team creativi di 10 Maison internazionali hanno interpretato con il loro stile la bambola il cui fascino è per definizione globale: saranno esposte le preziose miniature dei look – comprensivi di make-up e hair-styling di Massimo Giorgetti direttore creativo di Emilio Pucci, Alessandra Facchinetti per Tod’s, Alessandro Dell’Acqua direttore creativo di Rochas, il team creativo di Salvatore Ferragamo, Sébastien Meyer e Arnaud Vaillant direttori creativi di Courrèges, Lorenzo Serafini direttore creativo di Philosophy, Arthur Arbesser per Iceberg, Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi direttori creativi di Fay, Peter Dundas direttore creativo di Roberto Cavalli, Veronica Etro direttore creativo di Etro.

Huawei, Mobile Partner dell’evento, permetterà ai designer di mostrare il loro talento e di raccontarsi meglio con video e immagini: gli innovativi tablet MediaPad M2 10, il 2-in1 Huawei MateBook e gli smartphone Huawei P9 e P9 PLUS permetteranno al pubblico di conoscere da vicino l’universo di ciascun designer con pochi, semplici click. Attraverso i prodotti esposti a Palazzo Morando Huawei supporterà i protagonisti di Vogue Talents nel mostrare le proprie capacità e presentare i propri progetti, condividendo con loro la perseveranza e l’impegno di chi vuole realizzare i propri sogni.

illy, caffè ufficiale della Vogue Fashion’s Night Out e dell’evento Vogue Talents e Who is on Next? a Palazzo Morando, offrirà agli ospiti il proprio blend unico 100% Arabica. Inoltre, saranno svelati a Palazzo Morando i protagonisti del progetto speciale “Dress for Coffee”, che ha visto creativi under 40 immaginare una nuova veste per l’iconico barattolo: la stilista Marianna Cimini, l’artista Chiara Aliotta di The Pattern Tales, la stilista Jinhee Moon di Moon J, lo stilista Salvatore Piccione di Piccione.Piccione, la bag designer Ioanna Solea, gli stilisti Laurence Li e  Chico Wang di Lawrence & Chico, lo studente Vittorio Marchetti, la studentessa Rosalba Filosa, i designer Katia Meneghini e Thanks Zakopoulos di Ctrlzak Studio, l’artista Daniele Favarolo.

La partnership di Swarovski con Vogue Talents conferma l’intento del brand di impegnarsi a sostegno dei giovani stilisti. Il progetto intende creare un legame diretto tra stilisti, buyer e punti vendita retail, costruendo una brand awareness per i talenti emergenti e aiutandoli a raggiungere il loro target. Nel corso dell’anno, Vogue Talents dà vita a progetti speciali e iniziative di scouting in collaborazione con partner del settore.  Vogue Italia e Swarovski hanno annunciato la collaborazione tramite le pagine di Vogue Italia di agosto 2016. L’intenzione è quella di aumentare la brand authority e mostrare al mondo della moda la versatilità del cristallo. Vogue Talents ha selezionato cinque stilisti di talento della scena della moda in Italia, Medio Oriente, Africa and Arabia Saudita, e li ha invitati a lavorare con Swarovski. La lista finale di stilisti selezionati comprende: la designer di Dubai Nathalie Trad, la designer di Londra Anita Horsfall per Anita Quansah London, la stilista di New York Aurora James per Brother Vellies, la stilista di Jeddah Mariam Bin Mahfouz per Haal Inc. e la stilista di Riyadh Nora Aldamer per Chador. Questi talenti verranno sostenuti in esclusiva da Swarovski per produrre almeno un capo realizzato con cristalli Swarovski per ciascuno dei loro rispettivi marchi. Le creazioni faranno parte di una capsule collection per la Primavera/Estate 2017 che sfilerà a settembre durante la settimana della moda di Milano in occasione di un evento presso Palazzo Morando. La capsule collection sarà oggetto di un photo shoot per l’edizione di novembre di Vogue Italia e apparirà sulla piattaforma online della rivista. Swarovski e Vogue Talents sceglieranno inoltre dei capi che andranno in vendita come edizioni limitate. Alcuni dei partecipanti avranno anche la possibilità di prendere parte a un programma di mentoring di Swarovski in collaborazione con Vogue Talents.

Un’area dedicata di Palazzo Morando svelerà i prototipi disegnati da Caterina Zangrando e Flavia La Rocca, con il brand flavialarocca, per il progetto “Innovative Talents” diNastro Azzurro: le due designer hanno reinterpretato i valori di Nastro Azzurro, firmando delle bag speciali per godersi al meglio la propria birra con gli amici. Nelle loro creazioni, l’artigianalità e il talento del Made in Italy incontra i valori di libertà, ambizione e amore per il viaggio di Nastro Azzurro.

Lo splendido palazzo in via S. Andrea ospiterà anche una selezione di creazioni di designer internazionali alle prese con la versatilità di Alcantara®: Serafina Sama di Isa Arfen, Shourouk Rhaiem di Shourouk, Benedetta Bruzziches, Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi della griffe Aquilano.Rimondi, Nicholas Kirkwood e l’anima delle borse Les Petits Joueurs Maria Sole Cecchi. Uno speciale corner a Palazzo Morando svela l’anteprima di quello che si troverà poi in via Verri, angolo via San Pietro all’Orto, nel nuovo Alcantara Concept Store.

Vogue Talents sceglie la strada della sostenibilità etica e ambientale utilizzando, per valorizzare le creazioni dei designer in mostra, il primo manichino realizzato con una bio plastica, il B Plast, prodotto da Bonaveri con un bio polimero derivante dalla canna da zucchero e verniciato con B Paint, una vernice al 100% di origine vegetale. Il manichino in B Plast è stato presentato a Londra nel corso del “Green Carpet Challenge” 2016, evento dedicato alla moda sostenibile creato da Lidia Firth.

Tornano infine anche gli speciali Talk: un’occasione unica per tutti gli appassionati di moda per incontrare i protagonisti del settore e interagire con loro. Il 22 settembre dalle 13.30 alle 15 prenderà il via “Untaggable Talents”, talk di Audi che vedrà protagonisti Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue, Ennio Capasa, fondatore di Costume National, Fabio Novembre, designer e creativo. e Robert Rabensteiner, stylist; a fare da moderatore, Riccardo Conti.

Il 23 settembre, poi, dalla 17.30 alle 18.30 ISKO svelerà il mondo del “Denim 360°”: si parlerà delle prospettive e delle sfide di domani per l’industria e per i giovani talenti con  Marco Lucietti, Global Marketing Director SANKO/ISKO™ Division, Sara Maino, Senior Editor Vogue Italia – Head of Vogue Talents, Francesca Romana Rinaldi, Director Master in Brand & Retail Management – Milano Fashion Institute e Federico Corneli, CEO di C&S – Jeans Evolution. A moderare la discussione, Federico Chiara di Vogue Italia.

Entrambi gli appuntamenti sono aperti al pubblico, mentre l’ultimo talk, il 24 dalle 11.30 alle 13, è “A Vision on Fur”, su invito, di International Fur Federation. Saliranno “in cattedra” il designer Francesco Scognamiglio, Mark Oaten, CEO di IFF, Johannes Manakas, chairman di IFF, Mario Dell’Oglio Presidente della Camera Italiana Buyer, Sara Maino, Senior Editor Vogue Italia e Head of Vogue Talents; a fare da moderatore, Riccardo Conti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 settembre 2016. Filed under MILANO,Moda. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *