Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese saluta i “Pesci combattenti”, undici atleti varesini in partenza per Paralimpiadi di Rio

image_pdfimage_print

IMG_20160723_120447VARESE, 23 luglio 2016- di GIANNI BERALDO-

Alla fine  l‘emozione ha contagiato un tutti: atleti, accompagnatori e familiari.

Bellissime sensazioni quelle provate questa mattina durante la presentazione e saluti, ai nuotatori Azzurri paralimpici rappresentanti la provincia di Varese alle prossime Paraolimpiadi che si svolgeranno il prossimo mese di settembre a Rio de Janerio, subito dopo le Olimpiadi per normodotati-

Il luogo prescelto non poteva che essere il grande salone Campiotti della Camera di Commercio, punto di

Oreste Perri con gli azzurri varesini

Oreste Perri con gli azzurri varesini

riferimento della neonata Sport Commission che vede a capo il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Temperelli <<Una volta tanto questa sala si presta a un avvenimento meno serioso e forse anche noioso come alcuni convegni o incontri politici. Vedere e ascoltare le storie di questi ragazzi è meraviglioso e regala una gioia immensa. Sono sicuro che otterranno anche dei buoni risultati a livello sportivo>>.

Undici gli atleti del territorio (oggi presenti in 6 per impegni),  che hanno ottenuto i tempi utili per qualificarsi al più importante obiettivo sportivo nella vita di ogni atleta. Undici tra ragazzi e ragazze (netta prevalenza di quest’ultime) che si allenano da anni  tre volte al giorno, per raggiungere l’obiettivo olimpico. Un sogno faticosissimo, fatto di impegno, costanza e sacrifici ma tutto sotto l’aureola del divertimento. Per tutti loro la disabilità non è mai stato un handicap, dimostrandolo sia nello sport ma sopratutto nel modo di affrontare la vita serenamente e sempre regalando sorrisi.

Certo, come normale che sia, qualche escluso non l’ha presa benissimo (d’altronde in questo sport contano tempi ottenuti in manifestazione internazionali), ma considerato la giovane età per loro vi sarà tempo e spazio per rifarsi.

Una presentazione in grande stile ideata dall’associazione sportiva per disabili Polha Varese (diretta da Daniela Colonna Preti) presentata dal veterano Roberto Bof e Antonio Franzi dell’ufficio stampa Camera di Commercio.

Daniela Colonna Preti con Roberto Bof

Daniela Colonna Preti con Roberto Bof

Tra gli ospiti Oreste Perri, grande campione vincitore di alcuni mondiali nella disciplina del  canottaggio, a Varese nella veste di componente Coni nazionale <<Tra quelle a cui ho partecipato come atleta e quelle in veste di membro Coni, di Olimpiadi siamo a 9 edizioni. Ogni volta è una emozione diversa. Come per questa di Rio che vi vedrà protagonisti. Aldià dei risultati comunque importanti per la vita sportiva e non solo di ogni atleta, vi consigli di vivere questa esperienza in maniera totale, di godervi ogni cosa perchè tutto questo vi rimarrà per tutta la vita. Sono emozioni fortissime>>.

Per le istituzioni cittadine presente il presidente Camera di Commercio Giuseppe Albertini, il neo assessore comunale ai Servizi Sociali Roberto Molinari, mentre per la Provincia Paolo Bertocchi: anch’essi particolarmente emozionati nei loro brevi interventi. Il Coni provinciale era rappresentato dal suo presidente Marco Caccianiga.

Atleti varesini e varesotti ma non solo. Tra gli undici presenti oggi non tutti in realtà sono espressione del territorio, alcune nuotatrici infatti provengono da altre province (come Parma o Milano ad esempio) ma accomunate dal progetto “Acquario”, come evidenzia Colonna Preti <<Abbiamo pensato di unire le forze, anche economiche, ideando questo progetto che vede allenarsi tutte le atlete in uniche strutture e con gli stessi preparatori. Progetto vincente visto i risultati ottenuti a livello internazionale con diverse di loro qualificatesi per Rio>>.

Ineccepibile come scelta,  che ora ha bisogno di sponsor sia a livello materiale (servono parecchi quattrini per mantenere le strutture e pagare il personale) che mediatico. Infatti degli atleti disabili e paralimpici in particolare se ne parla sempre poco. Tra le eccezioni Federico Morlacchi, campionissimo di Luino, detentore di alcuni record mondiali e tra i candidati al podio più alto nelle prossime Paralimpiadi.

Lui la ribalta mediatica in parte l’ha già ottenuta e oggi ha voluto lasciare spazio ai suoi compagni azzurri come la giovane promessa varesina Arianna Talamona << E’ la mia prima esperienza e ovviamente sono un pò emozionata. Non ho particolari ambizioni quindi vedrò di vivere questa esperienza nel miglior  modo possibile e serenamente>>.

Altro atleta che ha già partecipato a una Palimipiade è Giampaolo Cancelli, campione di Tiro con l’Arco <<A Londra non è andata troppo bene, questa volta spero di tornare a Varese

L'arciere varesino Gamapolo Cancelli

L’arciere varesino Giamapolo Cancelli

con una medaglia>>. L’esperienza non manca pure alla allenatrice di nuoto Paola Grizzetti, che a Rio sperò allenerà la nazionale israeliana <<Tiferò certamente per gli Azzurri, ma permettetemi di sognare qualche medaglia anche per Israele, Paese sempre martoriato

La squadra di baseball per non vedenti "I Patrini" di Malnate

La squadra di baseball per non vedenti “I Patrini” di Malnate

e che merita un pò di felicità>>.

Insomma belle storie di vita e di sport. Come quella della squadra di baseball per ciechi “I Patrini” di Malnate, recenti Campioni d’Italia e oggi giustamente invitati a questa festa collettiva dove sport e disabilità prende la sua rivincita.

Da ricordare infine che l’avventura Paralimpica degli azzurri varesini, sarà immortalata in un documentario intitolato “Pesci Combattenti” (titolo preso a prestito da un bel film italiano del 2002) la cui lavorazione è già iniziata qualche mese fa per concludersi con le immagini delle gare olimpiche e, speriamo, con atleti di azzurri medagliati.

Documentario che verrà presentato anche a Varese al ritorno dalla spedizione Paralimpica.

Ecco i nomi di alcuni atleti della provincia di Varese che parteciperanno alle Olimpiadi e Paralimpiadi:

Paolo Cancelli (Asd Arcieri Castiglione Olona)

Matteo Bonacina (Asd Arcieri Castiglione Olona)

Martina Rabbolini (Non Vedenti Onlus Milano)

Federico Morlacchi (Polha Varese e Progetto AcquaRio)

Alessia Berra (Polha Varese e Progetto AcquaRio)

Arianna Talamona (Polha Varese e Progetto AcquaRio)

Riccardo Maino (Pro Patria Bustese/Forza e Coraggio Milano) Campione del Mondo di Ginnastica Fsdir

direttore@varese7press.it

L’ ASSESSORE ROBERTO MOLINARI SU ATLETI DISABILI VARESINI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 23 luglio 2016. Filed under Sport,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *