Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Grandi numeri con quasi 800 partenti per il Giro del Lago di Varese. Starter il campione Federico Morlacchi

La partenza

La partenza

VARESE, 25 settembre 2016- Festa doveva essere e festa è stata! La classica nebbia mattutina del lago ha accolto gli oltre 700 iscritti al giro podistico del lago e gli oltre 130 handbikers. Starter d’eccezione la stella mondiale del nuoto paralimpico Federico Morlacchi, vincitore a Rio di una medaglia d’oro e tre d’argento e già protagonista alle Paralimpiadi di Londra 2012 dove conquistò 3 medaglie di bronzo, affiancato dall’Assessore allo Sport del Comune di Varese Dino De Simone.

Dopo pochi chilometri il sole ha preso il sopravvento ed è stata una bellissima mattinata autunnale.

La chiusura del traffico veicolare è uno dei punti di forza della manifestazione. Per una mattina la strada è ad uso e consumo dei runners e delle handbike, con buona pace degli automobilisti.

Per gli organizzatori, il Gruppo Aziendale Maratoneti della Whirlpool e POLHA-VARESE, coadiuvati da AFRICA&SPORT e Comune di Varese, la soddisfazione nelle parole del direttore gara Luciano Rech: “Era l’edizione del rilancio dal punto di vista organizzativo. Pensiamo di aver centrato l’obiettivo. Un grazie a tutti gli sponsor, alle istituzioni ed ai volontari che hanno reso possibile il tutto. Ora sotto a sistemare alcuni dettagli e già pensiamo al 2017”.

Per la parte handbike, pochi dubbi sulla qualità della manifestazione giunta alla 11° edizione. “E’ stato bello vedere così tanti partecipanti alla 3 Ruote Intorno al Lago, manifestazione impreziosita quest’anno dalla presenza degli atleti paralimpici appena rientrati da Rio”, così la Presidentessa di Polha Daniela Colonna Preti.

Classifica Open Assoluta Handbike Uomini: 1) Paolo Cecchetto (Team Equa) 36’23” nuovo record

della gara, 2) Federico Mestroni (VC Sommese), 3) Athos Libanore

Classifica Open Assoluta Handbike Donne: 1) Rita Cuccuru (Team Equa) 47’36”, 2) Giulia Ruffato (ANMIL Sport), 3) Valentina Rivoira (Polisportiva Passo Cuneo)

Classifiche Handbike Maschile per categorie:

Cat. MH1: 1) Fabrizio Cornegliani (Team Equa) 2) Marco Milanesi (Polha Varese) 3) Andrea Gomiero (ANMIL Sport)

Cat. MH2: 1) Marco Toffanin (ANMIL Sport) 2) Omar Rizzato (GSC Giambenini) 3Ivano Da Canal (GSC Giambenini)

Cat. MH3: 1) Paolo Cecchetto (Team Equa) 2) Federico Mestroni (VC Sommese) 3)Roberto Brigo (GSC Giambenini)

Cat. MH4: 1) Athos Libanore (GS Insuperabili) 2) Alessandro D’Onofrio (VC Sommese) 3) Giordano Tomasoni (PD Valcamonica)

Cat. MH5: 1) Alberto Brendani (ANMIL Sport) 2) Marco Re Calegari (Polha Varese) 3) Jouad Mustafà (ANMIL Sport)

Cat. PU16: Andriyesh David (Handbike Cremona)

Classifiche Handbike Femminile per categorie:

Cat. WH1: 1) Luisa Pasini (Team Equa);

Cat. WH2: 1) Amadeo Roberta (Bee and Bike Bregnano)

Cat. WH3: 1) Rita Cuccuru (Team Equa) 2) Valentina Rivoira (Pol. Passo Cuneo) 3) Jelica Zuljevic (ASD Brancacicloni)

Cat. WH4: 1) Giulia Ruffato (ANMIL Sport) 2) Valeria Corazzini (ASD Brancacicloni)

La gara podistica vede la vittoria al femminile di Gloria Giudici (Free-Zone, 1:38:37) su Sabrina Ambrosetti (Runners Valbossa Azzate, 1:40:56) ed Elisabetta Di Gregorio (1:47:03). Al maschile assolo di Loris Mandelli (Pol. Carugate, 1:25:30) su Stefano Bianco (Amatori Atl. Casorate, 1:26:47) e Manuel Molteni (G.S. Villa Guardia).

Trofeo Arcelli che va al vincitore del Campionato Provinciale di Mezza Maratona che vede trionfare il già citato Stefano Bianco. Tra le staffette è stata bella la presenza di due atleti del team Run2gether, Pauline Eapan e Wilson Meli, ospiti ad Azzate dell’associazioAFRICA&SPORT, che hanno corso al fianco delle famiglie che li ospitano in questo periodo. Un gesto di amicizia e di riconoscenza.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 settembre 2016. Filed under Sport,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *