Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Grandi numeri con quasi 800 partenti per il Giro del Lago di Varese. Starter il campione Federico Morlacchi

image_pdfimage_print
La partenza

La partenza

VARESE, 25 settembre 2016- Festa doveva essere e festa è stata! La classica nebbia mattutina del lago ha accolto gli oltre 700 iscritti al giro podistico del lago e gli oltre 130 handbikers. Starter d’eccezione la stella mondiale del nuoto paralimpico Federico Morlacchi, vincitore a Rio di una medaglia d’oro e tre d’argento e già protagonista alle Paralimpiadi di Londra 2012 dove conquistò 3 medaglie di bronzo, affiancato dall’Assessore allo Sport del Comune di Varese Dino De Simone.

Dopo pochi chilometri il sole ha preso il sopravvento ed è stata una bellissima mattinata autunnale.

La chiusura del traffico veicolare è uno dei punti di forza della manifestazione. Per una mattina la strada è ad uso e consumo dei runners e delle handbike, con buona pace degli automobilisti.

Per gli organizzatori, il Gruppo Aziendale Maratoneti della Whirlpool e POLHA-VARESE, coadiuvati da AFRICA&SPORT e Comune di Varese, la soddisfazione nelle parole del direttore gara Luciano Rech: “Era l’edizione del rilancio dal punto di vista organizzativo. Pensiamo di aver centrato l’obiettivo. Un grazie a tutti gli sponsor, alle istituzioni ed ai volontari che hanno reso possibile il tutto. Ora sotto a sistemare alcuni dettagli e già pensiamo al 2017”.

Per la parte handbike, pochi dubbi sulla qualità della manifestazione giunta alla 11° edizione. “E’ stato bello vedere così tanti partecipanti alla 3 Ruote Intorno al Lago, manifestazione impreziosita quest’anno dalla presenza degli atleti paralimpici appena rientrati da Rio”, così la Presidentessa di Polha Daniela Colonna Preti.

Classifica Open Assoluta Handbike Uomini: 1) Paolo Cecchetto (Team Equa) 36’23” nuovo record

della gara, 2) Federico Mestroni (VC Sommese), 3) Athos Libanore

Classifica Open Assoluta Handbike Donne: 1) Rita Cuccuru (Team Equa) 47’36”, 2) Giulia Ruffato (ANMIL Sport), 3) Valentina Rivoira (Polisportiva Passo Cuneo)

Classifiche Handbike Maschile per categorie:

Cat. MH1: 1) Fabrizio Cornegliani (Team Equa) 2) Marco Milanesi (Polha Varese) 3) Andrea Gomiero (ANMIL Sport)

Cat. MH2: 1) Marco Toffanin (ANMIL Sport) 2) Omar Rizzato (GSC Giambenini) 3Ivano Da Canal (GSC Giambenini)

Cat. MH3: 1) Paolo Cecchetto (Team Equa) 2) Federico Mestroni (VC Sommese) 3)Roberto Brigo (GSC Giambenini)

Cat. MH4: 1) Athos Libanore (GS Insuperabili) 2) Alessandro D’Onofrio (VC Sommese) 3) Giordano Tomasoni (PD Valcamonica)

Cat. MH5: 1) Alberto Brendani (ANMIL Sport) 2) Marco Re Calegari (Polha Varese) 3) Jouad Mustafà (ANMIL Sport)

Cat. PU16: Andriyesh David (Handbike Cremona)

Classifiche Handbike Femminile per categorie:

Cat. WH1: 1) Luisa Pasini (Team Equa);

Cat. WH2: 1) Amadeo Roberta (Bee and Bike Bregnano)

Cat. WH3: 1) Rita Cuccuru (Team Equa) 2) Valentina Rivoira (Pol. Passo Cuneo) 3) Jelica Zuljevic (ASD Brancacicloni)

Cat. WH4: 1) Giulia Ruffato (ANMIL Sport) 2) Valeria Corazzini (ASD Brancacicloni)

La gara podistica vede la vittoria al femminile di Gloria Giudici (Free-Zone, 1:38:37) su Sabrina Ambrosetti (Runners Valbossa Azzate, 1:40:56) ed Elisabetta Di Gregorio (1:47:03). Al maschile assolo di Loris Mandelli (Pol. Carugate, 1:25:30) su Stefano Bianco (Amatori Atl. Casorate, 1:26:47) e Manuel Molteni (G.S. Villa Guardia).

Trofeo Arcelli che va al vincitore del Campionato Provinciale di Mezza Maratona che vede trionfare il già citato Stefano Bianco. Tra le staffette è stata bella la presenza di due atleti del team Run2gether, Pauline Eapan e Wilson Meli, ospiti ad Azzate dell’associazioAFRICA&SPORT, che hanno corso al fianco delle famiglie che li ospitano in questo periodo. Un gesto di amicizia e di riconoscenza.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 settembre 2016. Filed under Sport,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *