Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ci scrivono: “A Varese il tema visibilità dei pedoni non è nuovo”

image_pdfimage_print
A Varese troppi rischi per i pedoni

A Varese troppi rischi per i pedoni

VARESE, 25 settembre 2016- Con riferimento al recente fatto di cronaca relativo all’investimento della giovane Giada Molinaro in Viale dei Mille a Varese, vorrei permettermi di formulare alcune considerazioni.

Ho letto che l’Amministrazione comunale ha intenzione di prendere dei provvedimenti per migliorare la sicurezza delle strade e penso che ciò si possa fare senza ricorrere a misure impopolari e vessatorie.

Nella fattispecie, vorrei suggerire di migliorare la visibilità dei pedoni in Viale dei Mille eliminando le essenze arboree e soprattutto le siepi che, frapponendosi tra la carreggiata ed il marciapiede, offuscano, sino a rendere impossibile, la visuale dei conducenti dei veicoli sui pedoni. Chi guida infatti è solito seguire con la coda dell’occhio i movimenti dei pedoni sui marciapiedi, cercando di cogliere l’intenzione di un attraversamento al minimo cenno in tal senso per prontamente fermarsi. Tale tipo di monitoraggio non è però possibile in quel tratto di strada e i pedoni sbucano di colpo sulla carreggiata senza dare alcun preavviso visivo per gli automobilisti.

Il problema della visibilità dei pedoni agli automobilisti non è nuovo nella città di Varese: si pensi per esempio alla via Daniele Manin, dove, in esecuzione dello scellerato progetto del cosidetto “trambus”, è stata creata un’inutile corsia riservata agli autobus di fronte alla Scuola Secondaria di Primo Grado Vidoletti e, allo stesso tempo, sul relativo spartitraffico, sono state piantumate essenze arboree che hanno provocato non pochi pericoli ed incidenti, tanto è vero che, purtroppo solo a distanza di anni, la stessa Amministrazione comunale è stata costretta a ripristinare la visibilità rimuovendo alcune piantumazioni che l’avevano resa molto difficoltosa proprio lì, dove i ragazzi si muovono di continuo durante il periodo scolastico.

Lo stesso si può dire per via Belforte e per altre strade che si trovano nelle medesime condizioni.

Il mio suggerimento è pertanto quello di procedere ad una ricognizione complessiva di tali tratti stradali e di migliorare la visibilità dei pedoni ai conducenti di veicoli.

VALERIO BROGGINI

Varese

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 settembre 2016. Filed under Lettere Al Direttore,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *