Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il presidente Cattaneo oggi a Bruxelles: “Serve più impegno per potenziare reti locali e regionali”

Cattaneo oggi a Bruxelles

Cattaneo oggi a Bruxelles

MILANO, 29 settembre 2016 – “Il potenziamento degli investimenti sui collegamenti tra le Regioni rafforza la coesione territoriale e sociale e la competitività. Le infrastrutture transfrontaliere su piccola scala sono decisive per unire l’Europa nella vita di ogni giorno”. E’ quanto sottolineato dal Presidente del Consiglio regionale della Lombardia,Raffaele Cattaneo, che ha presieduto oggi a Bruxelles la seduta congiunta tra la Commissione politica di coesione territoriale e bilancio (Coter) al Comitato delle Regioni e la Commissione per i trasporti (Tran) del Parlamento europeo.

“I trasporti -ha detto Cattaneo- sono una questione politica fondamentale per la coesione territoriale e la crescita economica di un territorio. C’è un grande bisogno di investimenti nel settore dei trasporti per la realizzazione di progetti regionali e locali”. Per Cattaneo l’impegno non deve essere focalizzato soltanto sulle reti TEN-T, ma anche sulle reti locali e regionali: “Gli enti locali e regionali -ha detto- sono nella maggior parte dei casi responsabili diretti delle infrastrutture che vengono realizzate in un determinato territorio e per questo motivo queste istituzioni devono essere coinvolte in tutte le fasi di ideazione e realizzazione di progetti di trasporto”. Cattaneo ha infine auspicato una collaborazione più stretta tra la commissione Tran del Parlamento europeo e della Commissione Coter del Comitato delle Regioni al fine di “rendere più stabile il confronto, presentando direttamente i pareri elaborati dal Comitato delle Regioni”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 29 settembre 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *