Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Presentata la lista “Liberi per la provincia di Varese”. Caianiello: “Con gli ex alleati potremmo solo condividere il cammino per Santiago de Compostela”

image_pdfimage_print

dsc00111VARESE, 1 ottobre 2016- di GIANNI BERALDO-

I consiglieri comunali che comporranno la lista “Liberi per la Provincia di Varese”, espressione politica di Forza Italia in lizza per le prossime elezioni provinciali (che si svolgeranno sabato 15 ottobre dalle ore 8 alle 20), verranno presentati- insieme al programma- lunedì sera all’Audotorium Aler di Varese. Nel frattempo il partito “tricolore” questa mattina ha scelto la sede provinciale di via Carrobbio, come luogo ideale per ribadire alcuni concetti chiave della loro posizione politica.

Appuntamento al quale non poteva certamente mancare l’europarlamentare e coordinatrice provinciale di FI Lara Comi che sottolinea come l’obiettivo principale è quello di formare un consiglio a maggioranza di centrodestra. Una lista questa che vede la partecipazione di rappresentanti espressione di quasi tutti i comuni principali del territorio <<in queste elezioni di secondo grado (ricordiamo che votano solo i consiglieri comunali che abbiano diritto al voto e non direttamente i cittadini, ndr) non vi è l’obbligo delle cosidette “quote rosa”-dice la Comi- noi però abbiamo voluto candidare diverse donne comunque . Donne e giovani, in rappresentanza dei diversi Comuni varesini. Ma di questo ve ne parlerà lunedì sera Luca Marsico oggi assente per altri impegni>>.

All’odirno incontro ha partecipato pure il gallaratese Salvatore Marino, segretario provinciale di Fratelli d’Italia da quest’anno alleati con FI << Inizialmente doveva essere Pellicini poi abbiamo deciso di candidare De Bernardi Martignoni sulla scia del suo buon momento a livello politico>>.

Salvatore Marino

Salvatore Marino

Forza Italia attacca gli ex alleati come Ncd e altre espressioni di centrodestra, mentre si cementa sempre più l’alleanza storica con la Lega Nord. Come dice il responsabile Enti Locali del partito Marcello Pedroni <<Abbiamo creato delle alleanze storiche ,con la Lega soprattutto e volgiamo mantenerle. Altre liste dallo spirito di centrodestra non sappiamo come collocarle. La nostra lista rappresenta tutto il cd, tra i candidati mancano solo rappresentanti di Cassano Magnago e Tradate, questo tra i Comuni più importanti, in quanto in scadenza di mandato e per legge non sono candidabili. Chi lo fa sappia che non sono eleggibili nel caso di vittoria, pertanto suono un po’ come uno specchietto per le allodole solo per incamerare preferenze>>.

Lara Comi oggi a Varese

Lara Comi oggi a Varese

Ciro Calemme e Nino Caianiello sono sempre stati tra i principali interlocutori di FI, due personaggi le cui parole e decisioni pesano non poco sull’assett politico di FI a livello provinciale. Caianiello che ribadisce come <<la nostra scelta dei candidati abbia tenuto conto di tutte le caratteristiche territoriali: dai piccoli ai grandi centri. Basti pensare alla candidatura di Gigi Farioli per Busto Arsizio, Martignoni per Gallarate oppure un amministratore ancora giovane ma già esperto come Simone Longhini per Varese. Persone che hanno una certa visibilità e che speriamo possano portare consensi. La legge Del Rio è particolare e strana. Basta pensare all’attuale vice presidente della Provincia Giorgio Ginelli che presenta una lista di centrodestra ingannevole. Come Malerba d’altronde che opera con giochi di basso potere. Il territorio non può essere parcellizzato tra centrodestra e centrosinistra, ma dobbiamo ragionare tutti insieme per l’interesse dell’ente provincia>>.

Caianiello torna poi su Malerba <<è come la gramigna, ci deve essere un’etica in politica e coerenza d’intenti. Chi attacca e usa il bene pubblico per fini propri non ci trovano d’accordo. Noi pratichiamo etica e coerenza non quello mostrato dall’altra parte politica>>.

Poi l’acuto finale ricordando a Raffaele Cattaneo che <<noi non ci siederemo mai al tavolo con gente che ha condiviso o condivide politica e tavoli con il centrosinistra. Se proprio vogliono possiamo al limite dividere ila fatica di un camminata verso Santiago de Compostela>>.

Insomma centrodestra in fibrillazione come non accadeva da tempo, ora forse è ora per qualcuno di toglersi qualche sassolino dalla scarpa.

direttore@varese7press.it

NOMI CANDIDATI:

Maria Ausilia Angelino; Rossano Belloni; Laura Bensate; Franco Bonacci; Antonino Centorrino; Paolo Colombo; Giuseppe De Bernardi Martignoni; Rosalina Di Spirito; Gigi Farioli; Maurizio Garofalo; Simone Longhini; Pierangela Provinciale; Marco Riganti; Aldo Simeoni; Giuseppe Taldone; Piero Vanetti.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 ottobre 2016. Filed under POLITICA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *