Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

IL BAFF ospite alla Festa del Cinema di Roma dove verrà premiata Veronica Pivetti

image_pdfimage_print
Veronica Pivetti

Veronica Pivetti

BUSTO ARSIZIO, 17 ottobre 2016– Per il secondo anno consecutivo il B.A. Film Festival sbarca nella capitale: martedì 18 ottobre alle 16.30 la manifestazione bustocca verrà presentata a giornalisti, personaggi del mondo dello spettacolo e addetti ai lavori, nell’ambito della Festa del Cinema di Roma, presso l’Auditorium Arte Roma Lazio Film Commission, all’Auditorium Parco della Musica.

A dare il benvenuto sarà il direttore artistico Steve Della Casa, che racconterà la sua visione della manifestazione e annuncerà alcuni elementi del programma della prossima edizione, la quindicesima – in calendario dal 18 al 25 marzo 2017 – tra i quali l’omaggio a Totò, a cinquant’anni dalla scomparsa, e il nuovo concorso “Baff in corto”, frutto di una collaborazione con Rai Cinema Channel.

Alessandro Munari, presidente della B.A. Film Factory, l’associazione che organizza il festival, illustrerà la peculiarità del “Sistema cinema” di Busto Arsizio e in particolare dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni, che si appresta ad inaugurare il suo nono anno accademico, con tante novità e un boom di iscrizioni.

A rappresentare l’Amministrazione comunale, da sempre partner principale del festival, sarà presente l’Assessore alla cultura Paola Magugliani.

Ospite d’onore all’incontro di Roma l’attrice, doppiatrice, presentatrice e regista Veronica Pivetti, che riceverà un premio speciale assegnatole dal festival, per la sua “poliedrica attività cinematografica e televisiva”.

Nell’occasione verrà svelata la locandina del Baff 2017, realizzata da Federica Bordoni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 ottobre 2016. Filed under Cinema,PROVINCIA,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *