Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Matteo Bianchi sfida Forza Italia varesina: “Chi sta con la Lega non può dialogare con il Pd”

Matteo Bianchi

Matteo Bianchi

VARESE, 18 ottobre 2016- Sarà una Lega Nord nuovamente sulle barricate quella che siedera’ sui banchi di villa Recalcati per i prossimi due anni, forte di un risultato lusinghiero che ha visto crescere i consensi per il Carroccio, il quale ha strappato un seggio al PD.
Risultato importante anche per la Segreteria Provinciale di Matteo Bianchi che elegge ben 3 su 4 collaboratori in Direttivo Provinciale, a partire dal Responsabile Enti Locali Giuseppe Longhin -fido collaboratore- per arrivare a Maurilio Canton -uomo della scuola quadri- e Marinella Colombo, la quale gestisce l’importante zona del tradatese. Chiude la compagnie leghista, Carlo Pescatori spinto dalla forza verde del consiglio comunale di Saronno.
“E’ un risultato positivo senza dubbio. La Lega avanza ed il centrodestra vince con il 50,4% dei voti. Non dimentichiamoci da dove partivamo e non dimentichiamoci che “personaggi in cerca d’autore”, si sono infilati nella lista di Magrini, portando in dote voti di destra per il solo gusto di far vedere che esistevano. Queste porcherie che hanno consentito al centrosinistra di finire a pari con il conteggio dei seggi prendono per i fondelli i cittadini, già esautorati dalla partecipazione democratica. Se una comunità elegge un sindaco di destra, non si aspetta che finisca in una compagine di sinistra, ma tant’è…”. Bianchi lancia anche una stoccata a Forza Italia ed al suo leader Nino Caianiello:“non pensi di intrugliare con il centrosinistra. Chi sta con la Lega, non può dialogare con il PD!”.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 ottobre 2016. Filed under POLITICA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *