Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Progetto scuola, il Verona Calcio Femminile visita l’Istituto Tusini di Bardolino: ospite Melania Gabbiadini

image_pdfimage_print

VERONA, 23 dicembre 2016–   Il Progetto Scuola Hellas Verona in visita all’Istituto Superiore ‘Tusini’ di Bardolino, con il direttore sportivo Filippo Fusco ed il capitano del Verona femminile Melania Gabbiadini ad incontrare i tanti ragazzi e a rispondere alle loro domande. Argomento del giorno l’integrazione e l’eguaglianza come valori generali dello sport, temi particolarmente cari ai due relatori, accompagnati nell’occasione dal responsabile del Progetto Scuola Zaccaria Tommasi.

Importanti le parole spese dal D.S. dell’Hellas Verona Fusco anche in favore del calcio femminile: «Il valore più grande dello sport è rappresentato dalla condivisione di emozione e di valori, dal rispetto di regole condivise; bisogna dare il giusto valore e la giusta importanza a quelle persone che lavorano quotidianamente dietro le quinte, con grande rispetto per se stessi e per gli altri. E’ il rispetto la base di tutto. Le vere disuguaglianze con il calcio femminile non sono solo legate ai guadagni, ma anche alla minor partecipazione ad eventi importanti. Sono sicuro che lo lo sport darà un contributo importante per  cambiare le cose, come storicamente ha fatto da sempre con  grande forza, perché lo sport è politica dei valori, è etica. Il calcio, in particolare, è condivisione, è stare insieme, non è solo il modello vincente che viene proposto come buono, anzi l’essenza dello sport è rappresentato da milioni di appassionati e di atleti che fanno sport senza avere mai le luci della ribalta ma con impegno e dedizione. Ciò che spinge è la passione, lo fa con miliardi di persone. Lo sport unisce, e se riusciamo a fare questo in piccolo tutto ciò si può ampliare permettendo anche alla società attuale di fare un passo avanti».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 23 dicembre 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *