Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Festa d’autunno alla Tela di Rescaldina con diversi spettacoli

La Stranibanda

La Stranibanda

RESCALDINA, 26 ottobre 2016–  Programma ricco e variegato quello proposto dalla Tela di Rescaldina per il ponte di fine ottobre, in equilibrio fra tradizione lombarda e cultura multietnica, tanto nella musica come a tavola. Si comincia sabato 29 con la cena multietnica organizzata dalla Tela e da Stranitalia a conclusione del ciclo “Cinema e Pace”. I piatti tipici di varie nazioni, suggeriti dall’associazione, saranno rielaborati dagli chef della Tela. Alle 21.30 al gusto si abbinerà il sound multietnico della band Stranibanda.

Domenica 30 e lunedì 31 ottobre saranno invece le giornate del “Ponte lombardo”, con piatti tipici della cucina locale; polenta e brüsciti, cassoela, trippa, zuppa e stinco. Per creare l’atmosfera dell’osteria lombarda, lunedì 31 ottobre alle 21.30 il contributo musicale sarà Francesco Marelli, che, ispirandosi al filone inaugurato dal cantastorie Barbapedana ripercorrerà, accompagnandosi alla chitarra, un repertorio che spazia da Nanni Svampa a Valter Valdi, da Enzo Jannacci a Dario Fo, da Ivan della Mea ai Gufi, giocando con ballate popolari, filastrocche e brani originali.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)

www.osterialatela.it

Facebook:  https://www.facebook.com/osterialatela/

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 26 ottobre 2016. Filed under Musica,PROVINCIA,Spettacoli&Cultura,Tempo Libero. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *