Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“La stanza intelligente”, primo album solista di Boosta

La cover dell'album

La cover dell’album

 MILANO, 28 ottobre 2016-  Venerdi 28 ottobre. Esce oggi in tutti i negozi di dischi, in digital download e nelle piattaforme streaming, “La Stanza Intelligente”, il primo album di Boosta.L’eclettico tastierista e fondatore dei Subsonica – all’anagrafe Davide Dileo – debutta come solista con un disco di inediti. Dopo 20 anni di successi con la storica band torinese, Davide sceglie di dedicarsi ad un progetto in totale autonomia, in un “viaggio”, ricco di collaborazioni con tanti amici: Malika Ayane, Marco Mengoni, Nek, Luca Carboni, Raf, Giuliano Palma, Cosmo, Briga, Enrico Ruggeri e Diodato.

Davide è un artista “poliedrico” musicista, compositore, tastierista e fondatore dei Subsonica, ma anche scrittore, DJ e produttore discografico. Ha deciso di togliere la “maschera” e, in qualità di autore e interprete, comporre un disco che è un appunto mezza vita, il desiderio di raccontarlo e di dare  “una piccola medicina che lavora sull’osmosi degli elementi alla base di ogni sentimento”.

La Stanza Intelligente” – racconta Davide – non contiene miracoli. Agisce sulle membrane del tempo  a lento rilascio. Corregge gli errori, ammette gli sbagli. Prende in mano gli strumenti con imperizia sollecitando i desiderata e riportando i livelli di fretta nel tempo presente a livello accettabile. Non ha controindicazioni ed é indicata per il trattamento dell’ansia da prestazione. La sua composizione é frutto di una ricerca durata un anno ed é validata dal supporto di tutte le associazioni di idee riconosciute. Ingredienti: 5%  ego cresciuto in ambiente controllato, 7% desiderio di stupire, 5% spore di ammiccamento frutto degli anni passati sul palco, 12% di letteratura divulgativa, 20% riconoscimento ed accrescimento delle proprie capacità di comunicazione a fronte di un abbattimento del tempo perso, 10% della mia musica preferita, 11% bisogno di strumenti suonati per davvero. A questa base aggiungere un 30% di impressioni personali ed elementi a piacere per decorare l’ascolto.”

Distribuito da Sony Music, “La Stanza Intelligente”, contiene 13 brani inediti, di cui dieci scritti dallo stesso Davide e gli altri in collaborazione con autori quali Stefano Sardo, sceneggiatore della serie tv “1992”,  Marco Jacopo Bianchi, in arte Cosmo, e Raf. L’uscita del disco è stata anticipata da “1993”, il primo singolo estratto dall’album, in rotazione radiofonica da venerdì 14 ottobre.  Il video del brano girato da Giacomo Triglia, che ha raggiunto più di 100 mila views in un giorno, è ispirato al film “Se mi lasci, ti cancello” e ha come protagonista lo stesso Boosta, la giovanissima youtuber star Greta Menchi, per la prima volta nelle vesti di attrice e l’attore Andrea Sorrentino.

A partire da giovedi 3 novembre, “La Stanza Intelligente” (Sony Music), verrà raccontato da Boosta nelle Feltrinelli delle principali città italiane. Di seguito tutti gli appuntamenti: 3 novembre a Milano (Piazza Piemonte, 2), 4 novembre a Torino (Stazione di Porta Nuova), 7 novembre a Bologna (Piazza Ravegnana 1) e 8 novembre a Roma (Via Appia Nuova, 427).

La Stanza Intelligente” è stata immaginata, scritta, registrata e mixata a Torino, allo Studio52. La foto della copertina è di Giovanni Gastel mentre il progetto grafico e mentale, nonché il booklet, sono frutto del lavoro e delle idee dell’illustratrice Valeria Montemagni.

Non ho mai pensato seriamente ai crediti di questo disco e non so in che forma metterli”- racconta Davide – “Durante la scrittura di questo album delle cose mi sono state date ed altre mi sono state tolte. Ho preso ispirazione da ciò che mi è capitato e mi capita e ho scelto alcuni compagni di viaggio.”

Le canzoni sono state scritte, parole e musica, e prodotte da Davide Dileo, a parte il testo di “1993” scritto da Stefano Sardo, di “Mezzo uomo” insieme a Marco Jacopo Bianchi e de “Il mio compleanno” con Raf.

Chitarre, bassi, tastiere e il resto, voci e cori di Davide Dileo.

Violoncello e violino sono di Filippo e Marta Tortia.

Le batterie sono state suonate da Enrico Matta (Sulla strada, 1993, Come la neve, Noi, Il mio compleanno, La conversazione di noi due e Mezzo uomo) e Federico Filonzi (Santa Kaos, Quello che vuoi, Ad altezza uomo, La stanza intelligente)

I cori femminili sono di Yendry Fiorentino

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 28 ottobre 2016. Filed under Musica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *