Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Football americano Under16: gli Skorpions Vedano Olona continuano a vincere

image_pdfimage_print

skorpions vedanoVEDANO OLONA, 31 ottobre 2016- di AMANDA DENI-

Si è conclusa la terza giornata di campionato di football americano Under 16, con i ragazzi di Aristide Mangano, presidente degli Skorpions di Vedano  Olona, che si confermano una bella realtà.
Infatti i vedanesi allenati da Giorgio Nardi agguantano la la terza vittoria consecutiva: a farne le spese questa volta sono i Daemons sconfitti per 36/14.
Partita che ha visto il primo tempo conclusosi “solo” 8 a 0 per i padroni di casa, riuscendo segnare su un loro errore offensivo entrando vicino alla goal line dei Daemons.

La strigliata  dell’intervallo è servita perchè i ragazzi maturassero la consapevolezza delle loro potenzialità, entrando in campo con un altro piglio .listener

<<Siamo ripartiti con  l’attacco e abbiamo segnato subito dopo di che è diventato tutto molto più semplice . La difesa ha giocato molto bene>>, dice il coach Nardi che aggiunge <<abbiamo subito due Touch down nel momento in cui abbiamo dato spazio i ragazzi nuovi , perché  siamo dell’idea che tutti debbano provare l’emozione di stare in campo anche se potenzialmente  non all’altezza dei loro compagni di squadra>>.

image00333Nardi che prosegue sottolineando come <<dobbiamo preparare bene la prossima partita ,  che sarà Fondamentale per stilare la classifica>>.

Gli Skorpions dovranno infatti vedersela con i Giants Bolzano <<non li ho ancora visti ma storicamente  sono una squadra molto fisica>>, evidenzia ancora Nardi <<magari saranno in  pochi ma venderanno molto cara la pelle . Sono abituati a colpire  e a rimontare su tutte le corse e su tutti i palloni, quindi immagino sarà una partita giocata sulla fisicità>>.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 31 ottobre 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *