Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

A Induno Olona i consiglieri di minoranza contestano il sindaco Cavallin: “Basta campagna elettorale, si occupi del paese”

image_pdfimage_print
Il sindaco Cavallin

Il sindaco Cavallin

INDUNO OLONA, 1 novembre 2016- Apprendiamo con estremo stupore dalla testata giornalistica “Varese News”, le ultime affermazioni del sindaco di Induno Olona, Marco Cavallin, rilasciate a seguito dell’intervento di pulizia dei sentieri del Monte Monarco avvenuta il giorno 30 ottobre 2016. Il primo cittadino ha affermato espressamente che: “… chi ha partecipato lavorando sodo ed in armonia, ha prodotto qualcosa di bello ed educativo alla cittadinanza e ha dimostrato che in molti parlano tanto ma agiscono poco”.

Soprassedendo alla retorica di stampo Renziano che caratterizza le sue esternazioni, ci sentiamo di dover dissentire da tali considerazioni. Purtroppo tali affermazioni offendono tutta quella popolazione volonterosa, di cui il nostro paese è ricco, che avrebbe voluto partecipare ma per le più svariate ragioni non ha potuto. Pensiamo a chi ha problemi fisici, chi lavora nei giorni festivi, chi non era conoscenza dell’iniziativa, ai nonni occupati ad accudire i nipoti, ai volontari delle numerosi associazioni indunesi che ogni giorno, in silenzio e con umiltà, compiono già un importante servizio sul territorio.

È evidente come il Sindaco tenti – maldestramente – di coprire le gravi carenze della sua amministrazione, ormai sono sotto gli occhi di tutti, con interventi a spot, inefficaci e non risolutivi sul lungo periodo. Leggerezze amministrative, che potrebbero rivelarsi dei gravi errori di gestione delle finanze pubbliche, stanno portando Induno Olona sull’orlo di una grave crisi finanziaria, motivo per il quale il Comune non è più in grado di intervenire con le proprie forze ma deve costantemente ricorrere all’aiuto dei cittadini, che occorre ricordare, pagano le tasse per ottenere i servizi che l’amministrazione non è più in grado di fornire. Le giornate ecologiche organizzate dalla precedente amministrazione, che coinvolgevano i cittadini, erano finalizzate principalmente all’aggregazione e alla sensibilizzazione non certo, come accade ormai abitualmente, per coprire situazioni emergenziali figlie della gestione dell’amministrazione Cavallin.

Auspichiamo che il Sindaco termini, finalmente, la campagna elettorale perenne alla quale ci sta abituando e che inizi ad occuparsi in modo serio e concreto dei reali problemi degli Indunesi. Il paese versa in condizioni disastrose, strade dissestate, mancanza di cestini per gettare i rifiuti, la “muraglia” di via Tabacchi che sta franando e ormai regolarmente causa gravi incidenti agli automobilisti, sporcizia a bordo delle strade e nei tanto famosi parchetti inaugurati proprio a pochi giorni dalle scorse votazioni per “compiacere” la popolazione. Evidenziamo, inoltre, con estremo rammarico, il cambio di stile rispetto alle amministrazioni precedenti.

La compianta Sindaco Mariangela Bianchi ha sempre avuto un atteggiamento rispettoso delle minoranze, comportamento che manca totalmente ai suoi successori, i quali agiscono con fare autoritario ignorando completamente le istanze e le proposte provenienti dall’ala minoritaria. Auspichiamo, infine, che il Sindaco voglia iniziare ad adoperarsi concretamente per risolvere i problemi di Induno Olona, ricordando, infine, che il bene si fa in silenzio altrimenti è solo palcoscenico.

I consiglieri di minoranza Cambiamo Induno La Casa di Tutti: Dr. Luciano Angelini Prof.ssa Rosa Ferrazzi Dr.ssa Teodora Gandini Avv. Alessandra Majorana Avv. Andrea Brenna

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 novembre 2016. Filed under POLITICA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *