Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Gregory Porter in concerto al Teatro Orfeo di Taranto con l’orchestra Magna Grecia

image_pdfimage_print

greTARANTO, 5 novembre 2016-Una grande esclusiva al Teatro Orfeo di Taranto: Gregory Porter, il più grande cantante e autore di musica jazz e soul contemporanea, incontra l’Orchestra ICO “Magna Grecia” diretta dal Maestro Piero Romano.
È il primo “concerto di presentazione” della XXV Stagione “Eventi Musicali” dell’ICO “Magna Grecia”, un grande evento che, per la prima volta in assoluto, vedrà cantare a Taranto Gregory Porter, cantante e compositore statunitense dall’anima saldamente radicata nel crocevia della grande musica nera, tra jazz, soul e rhythm and blues, un artista completo che ha anche fatto parte del cast del musical “It Ain’t Nothin’ But the Blues” a Broadway.

In questo attesissimo concerto Gregory Porter proporrà, con l’Orchestra ICO “Magna Grecia” diretta da Piero Romano, il repertorio del suo recente album “Take me to the alley” che nell’occasione sarà completato dagli arrangiamenti con una grande orchestra sinfonica, per enfatizzare ancora più la magica ed espressiva voce di Gregory Porter.
Il concerto è prodotto dall’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia” e da Bass Culture srl, con il supporto del Comune di Taranto, in convenzione con la Regione Puglia e con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Inizio live ore 21:00 – ingresso ore 20,30.
Infoline 099.7304422 – 345.8004520 – 099 4526853
Evento facebook ufficiale
Biglietti €15 – €20 – €30

PREVENDITA a Taranto presso:
– Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520).
– Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 (099 4526853)
www.orchestramagnagrecia.it.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 5 novembre 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *