Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Parigi un anno dopo: iniziate le cerimonie di commemorazione per attentati. Sting ha inaugurato il Bataclan

image_pdfimage_print

pariPARIGI, 13 novembre 2016-  Sono cominciate in Francia, le cerimonie di commemorazione degli attentati jihadisti del 13 novembre di un anno fa. Dopo la riapertura con Sting del Bataclan, il locale simbolo di quella notte di orrore, in cui perse la vita anche l’italiana Valeria Solesin, oggi è la volta dell’omaggio e del raccoglimento in tutto il Paese.

Le cerimonie sono cominciate allo Stade de France, presente il presidente Francois Hollande, che tra l’altro un anno fa, era proprio nello stadio dove si giocava Francia-Germania. Hollande ha scoperto una prima targa commemorativa accanto alla ‘porta D’ dello stadio. Dopo un minuto di silenzio, il figlio dell’unica vittima dell’attacco a Saint-Denis, il portoghese Manuel Dias, ha fatto un appello a combattere il terrorismo tramite l’intelligence e l’integrazione. “Se vogliamo vivere in libertà, dobbiamo scegliere la tolleranza”, ha detto Michael Dias. “Mio padre è la prova provata che l’integrazione è possibile. Era nato in Portogallo ma aveva scelto la Francia. L’integrazione è la soluzione”.

Il Bataclan di Parigi è tornato a cantare dopo un anno di silenzio dalla strage del 13 novembre 2015. Sul palco Sting. In sala tanti superstiti e i familiari delle novanta persone che lì persero la vita negli attacchi jihadisti che quella sera nella capitale francese fecero 130 morti.

Fiori e bandiere per ricordare le vittime davanti al Bataclan (foto Varese7press)

Fiori e bandiere per ricordare le vittime davanti al Bataclan (foto Varese7press)

“Questa sera abbiamo due compiti importanti da conciliare. In primo luogo dobbiamo ricordare e onorare chi ha perso la vita nell’attacco di un anno fa. Poi dobbiamo celebrare la vita e la musica rappresentati da questa storica sala” ha detto il cantautore aprendo una serata carica di emozioni. In francese ha chiesto ai 1’500 presenti di osservare un minuto di raccoglimento per coloro che sono morti: “Non li dimenticheremo”. Il ricavato della serata andrà interamente alle associazioni delle vittime: Life for Paris e 13 novembre: Fraternité et Verité.

Il presidente della Repubblica proseguirà la giornata con una mesta processione negli altri luoghi dell’attacco: accompagnato dal sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, porterà il suo omaggio nei caffe e ristoranti che furono teatro degli attacchi, Le Carillon, Le Petit Cambodge, La Bonne Biere, Le Comptoir Voltaire e La Belle Equipe, prima di terminare il mesto percorso al Bataclan. Negli attentati morirono 130 persone; e ad un anno di distanza dei 400 feriti, 9 persone sono ancora in ospedale a tentare di tornare ad una vita quasi normale.(AGI)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 novembre 2016. Filed under Cronaca,Esteri,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *