Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Musica contro le mafie: a Cosenza 5 giorni di musica, fil e dibattiti

mcm_webCOSENZA, 16 novembre 2016- Dopo anni di attività nazionale al fianco di Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie) l’ass. “Musica contro le mafie” inaugura una nuova stagione di impegno e memoria mettendo la città di Cosenza al centro delle sue attività.

Dal 13 al 17 dicembre 2016 il centro storico della città dei Bruzi sarà teatro di incontri, showcase, proiezioni, cine-forum, performance e concerti che avranno come comune denominatore la diffusione dei principi fondamentali di responsabilità, legalità, cittadinanza attiva e rispetto delle regole.

Le manifestazioni vedranno il coinvolgimento di tantissime scuole della provincia e d’istituti provenienti da oltre regione.

Il coordinatore dell’associazione Gennaro de Rosa presenterà il 13/12 il programma ufficiale della manifestazione insieme ad un testimonial d’eccezione, Dario Brunori che darà il ‘La’ alla “5 Giorni di Musica contro le mafie”.

Tantissimi gli ospiti musicali della kermesse, grande spazio all’espressione dei nuovi cantautori con numerosi rappresentanti del mondo dell’ Hip Hop italico.

Performance di ‘Sand-Art’ con l’eclettica artista Giulia “ghibli” Rubenni; interessante momento laboratoriale per le scuole primarie con la “Volpe Sophia”.

Il 15 dicembre sarà la volta della “memoria” come frutto d’impegno e della storia di Peppino Impastato raccontata dalla viva voce di suo fratello Giovanni.

Cosenza sarà inoltre palcoscenico nazionale delle finali del Premio “Musica contro le mafie” 7^ edizione che vedrà dieci artisti provenienti da ogni parte d’Italia esibirsi al Teatro Morelli, dove si decreteranno i 2 vincitori dell’ambito premio che li porterà sul palco della Casa del Jazz di Roma e di Casa Sanremo nei giorni del festival della canzone italiana.

Ospiti di rilievo quelli che incontreranno studenti e cittadini nei meeting tematici presso il “Museo delle Arti e dei Mestieri”: tra gli altri Vincenzo Russolillo di Casa Sanremo, Massimo Bonelli org.re del Primo Maggio di Roma e di Area Sanremo, Alessandro Angrisano presidente di Acep e membro del consiglio di sorveglianza Siae.

Importante il coinvolgimento di realtà appartenenti alle “altre arti” come la Brò Crew & Street Art School, la mostra fotografica “Riscatti”, l’esposizione di strumenti costruiti da materiale riciclato “il suono del Caos”.

Tra gli artisti che interverranno ci sono Fabrizio Moro, Ghemon, Eman, Cataldo Perri, Maurizio Capone BungtBangt, Kiave, Hyst, Kento, Dinastia, Gianfranco De Franco e tantissimi altri.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 Novembre 2016. Filed under Musica,Sociale,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.