Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Andrea Ciccolini nuovo Vice Presidente di Whirlpool EMEA

image_pdfimage_print

ciccoliniCOMERIO,  21 novembre 2016 – Andrea Ciccolini è il nuovo Vice President & Chief Information Officer di Whirlpool EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) riportando a Esther Berrozpe Galindo, Presidente di Whirlpool EMEA.

Sono onorato di entrare nella squadra di Whirlpool EMEA e mettere a disposizione le mie competenze e la mia esperienza per contribuire a vincere le sfide digitali che questo settore ci impone.” ha dichiarato Andrea Ciccolini. “Internet of Things, Big Data, Advanced Analytics e Cloud Computing stanno cambiando in maniera rapida i paradigmi tradizionali e questa rivoluzione ci invita a raccogliere e valorizzare le potenzialità che il digitale ci offre per rendere Whirlpool EMEA sempre più competitiva sul mercato.”

Prima di assumere questo ruolo, Andrea era basato negli Stati Uniti dove era CIO di Patterson Medical. Responsabile dell’organizzazione IT a livello globale, ha contribuito in prima persona alla realizzazione di una infrastruttura IT completamente nuova e all’avanguardia. Per 15 anni ha ricoperto ruoli di primo piano nel campo delle Information Technologies presso importanti aziende internazionali quali Hospira e Federal-Mogul, associando il proprio nome a iniziative particolarmente innovative nel settore dell’industria farmaceutica ed automotive.

Andrea, 45 anni, si è laureato in Ingegneria presso il Politecnico di Torino. Nel 2014 la Camera di Commercio del capoluogo piemontese l’ha nominato “Mentor for international growth”, un riconoscimento riservato a professionisti italiani che vivono all’estero, ma legati al Piemonte per motivi di origine, studio o lavoro e che ricoprono posizioni manageriali in un’azienda straniera.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 novembre 2016. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *