Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Giancarlo Caselli sabato al Teatro Santuccio di Varese per il ciclo d’incontri “Pensare Futuro”

image_pdfimage_print

caselli-gian-carloVARESE, 21 novembre 2016- Un altro nome illustre per il ciclo di incontri “Pensare Futuro” organizzati dal Centro Gulliver per festeggiare i 30 anni di presenza sul territorio.

Magistrato torinese ed ex Procuratore capo di Palermo, Gian Carlo Caselli ha vissuto in prima linea la dura lotta contro la mafia e il terrorismo. Una vita da parte dello Stato, prima negli Anni di Piombo – segnati dalla sfida delle Brigate Rosse –  e successivamente nei difficili anni siciliani delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Protagonista indiscusso in uno dei periodi più bui della nostra Repubblica Attualmente è Presidente del Comitato Scientifico dell’ “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare”, istituito e promosso dalla Coldiretti.

L’appuntamento è per tutti sabato 26 novembre ore 10.00 presso il Teatro Santuccio di Varese con una conversazione dal titolo “Le regole come strumento per non cadere in trappola”. L’incontro sarà moderato dalla giornalista del quotidiano Avvenire Maria Teresa Antognazza.

Al Centro Gulliver, quotidianamente, lavoriamo per riparare uno degli effetti più devastanti della mafia: la dipendenza da sostanze psicotrope illegali. Oggi i tossicodipendenti sempre più spesso sono anche psichiatrici. Quale direzione dovrà prendere il nostro lavoro? Tra prendersi cura e rispondere al bisogno di sicurezza dei nostri concittadini. Nuove risposte per nuovi bisogni di sicurezza.

Un modello di lotta alla mafia che prevede un buon rapporto con le regole del gioco, fin da piccoli, fino ad avere una disciplina di vita. Parliamo di regole. Quali sono le regole che contengono? Chi dà le regole? Esiste ancora un ruolo educativo di famiglia, scuola e comunità?

Una conversazione con un uomo che è rimasto un “mito” nella lotta contro la mafia e i suoi dintorni. Una rivisitazione storica per un progetto educativo e politico.

L’appuntamento successivo sarà sabato 10 dicembre con il card. Angelo Scola, arcivescovo di Milano, con un incontro dal titolo “Il pensiero di Cristo in una convivenza plurale”.

“Pensare Futuro – Conversazioni a Teatro” si terrà presso il Teatro Santuccio di Varese, in via Sacco 10 alle ore 10.00. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-pensare-futuro-29410897787.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 novembre 2016. Filed under Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *