Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Varese cade in casa contro il Chieri nello scontro diretto: piemontesi ora in testa alla classifica

vaVARESE, 27 novembre 2016 – Controsorpasso del Chieri che al “Franco Ossola” si aggiudica lo scontro diretto col Varese con un gol per tempo in una gara molto discussa per l’arbitraggio e gli episodi dubbi. In classifica i piemontesi tornano primi con i biancorossi ora secondi a pari merito con la Caronnese che ha pareggiato con la Pro Sesto.

FISCHIO D’INIZIO – Mister Baiano deve fare a meno degli infortunati Granzotto e Bonanni, entrambi terzini sinistri, e dell’attaccante Piraccini (per lui due mesi di stop), Calzi torna in panchina dove si sistema anche Viscomi. Mister Baiano cambia la difesa optando per l’inserimento del giovane ’97 Simonetto al centro accanto a Ferri; a destra spazio a capitan Luoni che torna titolare come esterno sinistro; Talarico confermato a destra.  In porta Pissardo. Il centrocampo è l’unico reparto identico a domenica scorsa a Legnano: Becchio e Rolando sulle fasce con la coppia Zazzi-Bottone in mediana; tuttavia il giovane ’96 si infortuna dopo un quarto d’ora e al suo posto trova spazio Cusinato. Davanti torna Scapini al fianco di Giovio.
Il Chieri risponde col 4-3-3: in avanti Tettamanti a supporto di Messias e Anastasia.

PRIMO TEMPO – Partita vivacissima sin da subito ricca di occasione e di ribaltamenti di fronte con le due squadre che spendono molto. Il Varese sfiora il gol nell’immediato con un buon pallone di Giovio per Rolando che spreca una buona occasione (1′). Il Chieri risponde subito dopo con l’azione personale di Messias che costringe Pissardo ad una parata in tuffo (6′). Nei minuti successivi ci sono due episodi dubbi: il primo all’11′ quando la sfera sembra oltrepassare la linea della porta biancorossa dopo aver sbattuto sulla traversa (conclusione di D’Iglio), ma arbitro e guardalinee sono troppo lontani per giudicare e per loro non è gol anche se il dubbio rimane. Al 27′ invece gol annullato al Varese: cross di Giovio per il colpo di testa di Scapini, tutto solo in area, la palla va in porta, ma il guardalinee segnala il fuorigioco dell’attaccante, millimetrico.
Il Chieri preme e al 42′ viene premiato: cross dal fondo di Anastasia per il colpo di testa di Poesio che, dall’altezza dell’area piccola, indirizza in porta l’ 1-0 piemontese.

Anche il calcio ricorda la giornata mondiale contro le violenze sulle donne

Anche il calcio ricorda la giornata mondiale contro le violenze sulle donne

SECONDO TEMPO – Il Varese si butta in avanti alla ricerca del pareggio: al 7′ c’è il lancio per Becchio che scatta in fascia e si accentra, cross rasoterra per l’accorrente Giovio che, chiuso da un avversario, manca il tocco. Al 14′ l’arbitro espelle il tecnico Baiano, già redarguito in precedenza. L’allenatore del Varese lascia il campo e poco dopo fa il suo ingresso Lercara, posizionato dietro alle due punto, con la difesa che diventa a tre (esce Luoni).
Al 28′ c’è un altro episodio da moviola, il terzo della partita: Scapini entra in area, scarta l’avversario e viene messo giù dal portiere. L’arbitro lascia proseguire per il vantaggio e c’è il tiro di Becchio deviato in angolo. Il Varese continua il pressing schiacciando gli avversari nella propria aria di rigore, ma spreca al 33′ una ghiotta occasione con Giovio che, anziché tirare, si aggiusta il pallone e trova l’uscita decisiva del portiere che stoppa in due tempi. Gli ospiti chiudono la partita al 91′ con Tettamanti che segna il 2-0 dalla distanza. (www.varesesport.com)

IL TABELLINO
Varese-Chieri 0-2 (0-1)
Varese 4-4-2: Pissardo; Talarico, Simonetto, Ferri, Luoni (25′ st Lercara); Rolando, Zazzi (16′ pt Cusinato), Bottone (49′ st Musso), Becchio; Giovio, Scapini. A disposizione: Consol, Viscomi, Gazo, Calzi, Salvatore, Bordin. All. Baiano.
Chieri 4-3-3: Benni; Venturello (15′ st Novello), Benedetto, Cacciatore, Benassi; Poesio, D’Iglio (18′ st Simone), Campagna; Tettamanti;  Messias, Anastasia (36′ st Gueye). A disposizione: Viscido, Casula, Pasciuti, Farinazzo, Miello, Pasquero. All. Manzo.
Arbitro: Luciani di Roma (Caviano di Bologna e Pascali di Bologna).
Marcatori: pt: 42′ Poesio (C); st: 46′ Tettamanti (C).
Note – giornata soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 1700 (450 paganti). Espulso mister Baiano al 15′ st per proteste. Ammoniti: Cusinato (V); Benedetto e Campani (C). Angoli: 2-4.



image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 27 novembre 2016. Filed under Sport,Varese Calcio 1910,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *