Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La cantante Jo Jo in Italia per un’unica data al Tunnel di Milano

jojo-bassaMILANO, 29 novembre 2016-Dopo dieci anni di attesa, la talentuosa cantante americana JoJo arriva in Italia per un’unica data: domenica 22 gennaio 2017 alTunnel Club di Milano.

La cantante del Massachusetts, a soli 13 anni, pubblica “Leave (get out)”, posizionandosi subito al primo posto della classifica americana, al #1 della Billboard Pop Songs chart, arrivando ad oggi a 49 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Jojo è tornata con un nuovo e  imperdibile album Mad Love, anticipato dal singolo Fuck Apologies feat. Wiz Khalifa. Mad Love contiene 11 brani autentici, personali ed emozionanti, come il singolo Music, una ballata dal sound moderno che mette in risalto le sue doti canore da pelle d’oca, dove ricorda il padre scomparso l’anno scorso.

Accolto bene dalla critica, Mad Love è l’album della maturità, tra gli altri brani anche Edibles con rimandi R&B, Vibe per scatenarsi,FAB in collaborazione con Remy Ma e I Can Only, nato dall’incontro della talentuosa Jojo con Alessia Cara.

La cantante americana vanta diverse collaborazioni anche in passato, da Timbaland in Shock Value 2 a Pharrell Williams in G I R L.

C’è molta carne al fuoco in Mad Love, titolo che rispecchia al 100% una delle voci più incredibili della scena pop americana:

Questo disco è passione, pazzia, vulnerabilità e tutto ciò che ci fa andare avanti – l’amore” racconta JoJo. “ L’ispirazione è la musica con cui sono cresciuta. Ho sperimentato molto nel mio percorso, ma ho capito che dovevo essere onesta con me stessa per lavorare come volevo”.

 

Ora JoJo è pronta per ricambiare l’affetto dei fan con un incredibile Tour, che toccherà l’Italia nella capitale della musica: 22 gennaio Tunnel Club Milano.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 29 novembre 2016. Filed under Musica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *