Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Assessore Rossi: “Con la riforma della Costituzione rischia di sparire l’eccellenza lombarda nello sport”

L'assessore regionale Antonio Rossi al Motoraduno

L‘assessore regionale Antonio Rossi 

MILANO, 1 dicembre 2016-“Con la riforma della Costituzione l’eccellenza lombarda nello sport rischia di essere cancellata. Votare no vuol dire difendere lo sport di base e permettere alla Regione di implementare gli investimenti sull’impiantistica. Solo nell’ultimo anno abbiamo aiutato 45 comuni lombardi”: lo ha detto Antonio Rossi, Assessore regionale allo Sport e alle Politiche per i giovani, annunciando il suo voto al referendum costituzionale del 4 dicembre.
“Con il sì verrebbe modificato l’art. 117 e l’ordinamento sportivo, da materia concorrente, diventerebbe materia di competenza esclusiva dello Stato. Per lo sport lombardo – aggiunge l’Assessore regionale – sarebbe la fine, il governo ha già mostrato il suo disinteresse totale per la nostra Regione.  A ottobre il Presidente del consiglio Matteo Renzi ha annunciato un investimento di 100 milioni di euro per 183 interventi sugli impianti sportivi. Alla Lombardia verranno finanziati solo 5 progetti. Anche per questo la Regione ha messo mano al portafoglio: negli ultimi anni tra palestre ad uso pubblico, impianti comunali e comprensori sciistici abbiamo investito circa 45 milioni di euro e solo nell’ultimo anno abbiamo sostenuto 45 comuni nel riqualificare i propri impianti sportivi. Come Regione, inoltre, contribuiamo ai grandi eventi come la Formula Uno o la Coppa del Mondo di sci, sosteniamo le associazioni di base e, con i 4 milioni della Dote Sport, aiutiamo le famiglie disagiate a far praticare sport ai loro figli. Dopo aver azzerato i fondi delle province il governo ora punta a quelli della Regione”.
“Tutta questa serie di attività non potrà più essere messa in campo se il sì dovesse prevalere. Al di là di considerazioni politiche, – conclude Rossi –  il no è l’unico modo per sostenere lo sport lombardo, le famiglie e i tanti ragazzi e volontari che si impegnano con entusiasmo e passione”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 dicembre 2016. Filed under MILANO,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *