Salone della Cultura a Milano: due giorni tra libri ed eventi multimediali

MILANO, 14 dicembre 2016- Non solo libri (antichi e moderni) ma tutto quello che sta attorno alla carta e al multimediale, insomma al futuro della lettura. È questo il “bigino” de Il Salone della Cultura in programma a Milano nel “Superstudio Più” il 21 e 22 Gennaio 2017.

Un evento multiculturale di portata nazionale all’insegna della conoscenza, con un duplice obiettivo: offrire agli editori che espongono grande visibilità e coinvolgere il pubblico partecipante in un’esperienza culturale a 360* ricca di occasioni interattive e formative.

La manifestazione, è stata voluta da Matteo Luteriani di Luni Editrice e Sergio Malavasi di Maremagnum con l’obiettivo di istituire un vero e proprio contenitore culturale capace di coinvolgere un ampio pubblico senza limiti di età amante della cultura in tutte le sue forme e in tutti i suoi molteplici aspetti. Il programma della manifestazione, a breve disponibile, non prevede solo una classica esposizione e vendita di volumi nuovi e antichi ma una serie di interessanti e coinvolgenti eventi collaterali capaci di attrarre non solo semplici curiosi ma indistintamente tutti gli amanti della cultura con inclinazioni e passioni differenti. Workshop, laboratori, musica, degustazioni e tanto altro animeranno infatti i due giorni di Salone. Un format ambizioso che si colloca in un momento storico dove l’editoria sta cercando vie nuove; un progetto che vuole allinearsi perfettamente con l’immagine di Milano, dove da qualche anno a questa parte convivono classico e moderno. Così vuole essere il salone. La location della manifestazione è quella di Super Studio Più in Via Tortona, nel cuore della Milano creativa dove ogni anno eventi di vario genere e natura ne animano le vie, creando un ambiente di scambio intellettuale e culturale enorme. 7.000 i mq allestiti dove il visitatore potrà dar libero sfogo all’immaginazione e alla creatività.