Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Bimbo colpito da meningite batterica in un asilo di Busto Arsizio.

image_pdfimage_print

BUSTO ARSIZIO, 20 dicembre 2016- Nella serata di ieri 19 dicembre, è giunta dall’Ospedale di Busto Arsizio segnalazione di un caso di meningite batterica da meningococco B a carico di un bambino di 4 anni frequentante la scuola dell’infanzia “Pontida” di Busto Arsizio. Sono state avviate e sono attualmente in corso le cure specifiche previste in tali casi.

La sede distrettuale di Busto Arsizio della ASST Valle Olona in sinergia con il Dipartimento di Prevenzione Medico dell’ATS dell’Insubria, ha attivato tempestivamente le azioni previste per individuare tutti i contatti vicini al bambino per sottoporli in tempi rapidi alle misure di profilassi antibiotica previste. Nello specifico è in corso in queste ore la somministrazione di un antibiotico a scopo preventivo ai conviventi, alla cerchia dei familiari/amici, a tutti i bambini e operatori scolastici della scuola dell’infanzia “Pontida”.

È sufficiente attuare una buona areazione degli ambienti ove ha soggiornato il malato e una corretta igienizzazione ambientale: non è prevista dai protocolli la chiusura della scuola.

Nel caso specifico sono stati avvisati i Pediatri di Famiglia del territorio per l’attuazione di una sorveglianza sanitaria mirata sui bambini dell’intera collettività nei prossimi 10 giorni. Si invitano i genitori a monitorare attentamente lo stato di salute dei propri figli rivolgendosi al medico di fiducia in presenza di sintomi sospetti.

Si rassicura che non si è in presenza nel nostro territorio di una situazione epidemica e che il ceppo di meningococco isolato, in questo caso, esclude una correlazione con i recenti casi di sepsi meningococcica verificatisi nel territorio lombardo. Non è di conseguenza prevista in questo caso l’offerta della vaccinazione ai contatti del bambino.

In generale tuttavia per prevenire una grave infezione come quella da meningococco si coglie l’occasione per raccomandare a tutti i genitori di aderire alla proposta vaccinale anti meningococcica prevista dal calendario regionale attuale.

La meningite è una malattia che può essere causata da diversi tipi di meningococco, germe che si trasmette direttamente da persona a persona tramite un contatto stretto, attraverso le goccioline emesse, con la respirazione dal naso e dalla bocca, dal soggetto infetto. La profilassi antibiotica, da iniziarsi il più precocemente possibile è raccomandata per i soggetti che hanno avuto un contatto stretto con il caso durante i 10 giorni prima della comparsa della malattia. La profilassi non è raccomandata per i contatti occasionali o indiretti per interposta persona.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 dicembre 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Sanità,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *