Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

In Lombardia servono altri fondi per garantire trasporto alunni disabili: M5S chiede contributo straordinario

image_pdfimage_print

MILANO, 9 gennaio 2017- Il M5S Lombardia ha depositato una mozione urgente per chiedere alla Regione Lombardia di erogare “un contributo straordinario per coprire la mancanza di risorse finanziarie necessarie a garantire il trasporto scolastico e gli assistenti alla comunicazione degli alunni disabili “per permettere loro di concludere l’anno scolastico 2016/2017. Il Movimento chiede anche che le Province e la Città Metropolitana di Milano forniscano urgentemente alla Lombardia i dati esatti e puntuali delle risorse necessarie a questo scopo.
Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “Questa vicenda si trascina da troppo tempo, proprio per questo torniamo a proporre un’ azione necessaria per garantire il diritto allo studio agli studenti disabili della Lombardia.
A dicembre, grazie a una mozione del M5S, il Consiglio regionale ha invitato la Giunta Maroni ad assumere, dal prossimo anno scolastico, le deleghe, ora in capo a Provincie e Città metropolitana, per il trasporto e l’assistenza scolastica dei ragazzi disabili in modo da consentire una programmazione efficace e sufficiente dei finanziamenti.
I fondi stanziati dal Governo purtroppo risultano insufficienti rispetto alle reali necessità. In Lombardia servirebbero circa 30 milioni di euro, ne mancano all’appello una decina che la Regione deve trovare, senza se e senza ma; una recente sentenza della Corte costituzionale ha infatti Corte Costituzionale  dichiarato incostituzionale la dipendenza dei servizi necessari agli studenti con disabilità dalle disponibilità economiche dell’ente competente. Senza un finanziamento straordinario molte famiglie, che già affrontando quotidianamente le difficoltà della disabilità, si troveranno ulteriormente discriminate in una regione che si vanta sempre della sua eccellenza, ma quale eccellenza per i disabili?”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 9 gennaio 2017. Filed under MILANO,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *