Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Alp Transit: il Pd provinciale ascolta gli amministratori locali

VARESE, 25 marzo 2017- A margine del convegno “Il futuro sta cambiando – Varese, Lombardia, Italia: il trasporto ferroviario” organizzato venerdì a Varese dal Pd, una delegazione di amministratori locali, comprendente il sindaco di Germignaga Marco Fazio, la consigliera comunale di Ispra Martina Cao il consigliere provinciale con delega ai trasporti Valerio Mariani e il consigliere regionale Alessandro Alfieri, con l’onorevole Angelo Senaldi, ha incontrato l’amministratore delegato del gruppo Ferrovie dello Stato spa, Renato Mazzoncini.

Al centro dell’incontro la questione dei lavori sulla realizzazione dell’infrastruttura ferroviaria AlpTransit. Gli amministratori locali hanno sottolineato la necessità di una maggiore interlocuzione con gli enti locali e la popolazione toccata dalla linea su temi di fondamentale importanza quali la sicurezza delle merci trasportate e della linea e il rapporto con i territori attraversati, soprattutto per quanto riguarda le opere di compensazione legate alla chiusura dei passaggi a livello e all’aumento del traffico e del rumore. L’ad Mazzoncini ha ascoltato con interesse le sollecitazioni e si è impegnato ad aprire un tavolo che coinvolga Mercitalia, società del gruppo impegnata sul fronte del trasporto merci, per fornire in prima istanza informazioni e per avviare un’interlocuzione più efficace. “Ringraziamo l’AD di Ferrovie dello Stato per l’ascolto – dichiara al termine dell’incontro Marco Fazio, sindaco di Germignaga – ma ovviamente non possiamo che auspicare che questo sia solo il primo atto di un dialogo che da ora vogliamo veda tutti i comuni  coinvolti parte informata e attiva. AlpTransit può essere una risorsa per i nostri territori, ma non può cadere dall’alto vedendoci nell’unico ruolo di spettatori.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 Marzo 2017. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.