Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Varese cade in casa contro il Legnano ultimo in classifica: i tifosi contestano la squadra

VARESE – Continua il digiuno casalingo del Varese che al “Franco Ossola” si fa mettere i piedi in testa dall’ultima in classifica. Il Legnano guidato dall’ex biancorosso Tomasoni si aggiudica meritatamente il derby col risultato di 2-1 aprendo un’altra crisi biancorossa che in classifica resta indietro e vede allontanarsi il salto tra i professionisti.

A fine partita esplode la contestazione con la squadra di casa, già reduce dal deludente pareggio di mercoledì con la Pro Settimo, ricoperta da fischi e insulti durante il saluto finale che comunque non nega ai propri tifosi. Tra giocatori e ultras c’è un vero e proprio confronto a quattr’occhi alla fine del match.

FISCHIO D’INIZIO – Come avevamo annunciato, mister Bettinelli mantiene il 4-4-2 e fa turn over in tutti i reparti. Out il solo Zazzi, Rolando rientra e parte dalla panchina, tribuna per l’esterno Innocenti, titolare nelle ultime due sfide, e l’attaccante Scapini. In difesa spazio a Granzotto al posto di Bonanni; a centrocampo rientra Bottone in mezzo con Vingiano, confermato Becchio a destra e spazio al ’96 Lercara a sinistra; in avanti è il turno di Moretti, schierato accanto a Giovio.
Anche Tomasoni opta per il 4-4-2 con Ianni e Hazah in avanti.

PRIMO TEMPO –  Prima frazione di gioco disastrosa dei padroni di casa che non riescono ad impostare e subiscono il pressing del Legnano. La prima avvisaglia è il gol che arriva sul bel tiro di Laraia, pallone sfiorato da Hazah pescato in fuorigioco e rete annullata. I lilla insistono, ma l’occasione di aprire la partita se la guadagna Moretti con una bella giocata in area; l’attaccante finta il tiro e trova la miracolosa parata di piede del portiere. Nei minuti successivi sono gli ospiti a premere e al 34′ vengono premiati: ottimo taglio di Hazah che sblocca la partita con la punta del piede sulla linea dell’area piccola.
Il Varese non reagisce e rischia grosso nei minuti di recupero quando va in bambola: palla lunga della difesa lilla, Ferri si ferma, sul pallone si catapulta Hazah ed è decisiva l’uscita dall’area di rigore di Pissardo che sventa il pericolo col corpo con i lalla che. L’arbitro fischia la fine e Luoni e compagni ricevono una marea di fischi mentre si dirigono negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la partita si mette malissimo per i padroni di casa con il Legnano che trova il 2-0 dopo 13′. Ad andare a segno è l’ex Balconi con un cross che si trasforma in un tiro all’angolino, imprendibile per Pissardo. Bettinelli inserisce Piraccini che poco dopo si guadagna un rigore, chiuso in area tra due, ma se lo fa parare: il tiro è angolato, ma lento e Houehoue devia in angolo in tuffo. Nel frattempo gli ultras abbandonano il loro settore.
A riaprire la partita è il neoentrato Gucci, dentro al posto dell’infortunato Moretti, che, su cross dalla bandierina di Rolando, trova la sua prima rete biancorossa. Nel finale il Varese ci prova, ma senza risultato. Il Legnano espugna il Franco Ossola, finisce 2-1. (www.varesesport.com)

IL TABELLINO
Varese-Legnano 1-2 (0-1)
Varese 4-4-2: Pissardo; Talarico, Luoni, Ferri, Granzotto; Becchio, Bottone, Vingiano, Lercara (4′ st Rolando); Giovio (13′ st Piraccini), Moretti (22′ Gucci). A disposizione: Bordin, Bonanni, Cusinato, Gazo, Viscomi, Benucci. All. Bettinelli.
Legnano 4-4-2: Houehoue; Paroni, Mele, Rovrena, Balconi (42′ st Marcolini); Pelucchi (34′ st Cochis), Bolis, Provasio, Laraia (28′ st Perez); Ianni, Hazah. A disposizione: Di Graci, Cantarella, Perucca, Tomei, Ojeda, Adici. All. Tomasoni.
Arbitro: Piazzini di Prato (Vannini di Siena e Senzi di Siena).
Marcatori: pt: 34′ Hazah (L); st: 13′ Balconi (V), 24′ Gucci (V).
Note – Spetatori: 387 paganti. Houehou (L) para un rigore al 17′ st. Ammoniti: Houehoue e Provasio (L), Granzotto (V). Angoli: 6-2.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 aprile 2017. Filed under Sport,Varese,VARESE,Varese Calcio 1910,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *