Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallavolo femminile: la Vomien Sab Legnano espugna Cusago

LEGNANO, 4 aprile 2017-Importante successo lo scorso fine settimana in casa della diretta avversaria Visconteo Cusago per il Branco di Lupi guidato da Stefano Buratti, Alberto Maffioletti e Paolo Garavaglia che permette alle ragazze legnanesi di rimanere in corsa per il campionato di seconda divisione under 21.

Partenza in sordina fino a metà del primo set dove le ragazze legnanesi prendevano il largo aggiudicandosi la prima frazione con il punteggio di 16-25.

Nel corso del secondo e del terzo set qualche problema di concentrazione portava le ragazze legnanesi sotto per 2 set a 1.

Ma la sferzata dalla panchina risveglia le ragazze legnanesi che prima vincono il quarto set con un pallonetto sotto rete che da il punto vittoria e poi si aggiudicano largamente il tie-break.

Ora viene il difficile: continuare a mantenersi a questi livelli e a rimanere in cima al girone per coronare una stagione importante per molti motivi.

Il Gruppo è unito e forte, le ragazze stanno crescendo anche a livello di gioco e i risultati non mancano.

Dopo una piccola parentesi dovuta alle gite scolastiche e una sconfitta casalinga con la squadra che guida il girone (Viscontini Milano) si riparte con nuovi stimoli.

Forza ragazze: continuate su questa strada che sicuramente vi darà tante soddisfazioni!!

Visconteo Volley Cusago – Vomien Sab Legnano 2-3

(16-25; 25-23; 25-16; 21-25; 7-15)

Anna Moretti, Elisa Landonio, Sara Fostinelli (K), Noemi Fostinelli, Rebecca Agrati, Federica Tiraboschi, Irene Schiavone, Stefania Brasu, Anna Lattuada (L1), Sara Cesari (L2), Sara Aminti

Allenatore: Stefano Buratti

Secondo Allenatore: Alberto Maffioletti

Fisioterapista: Paolo Garavaglia

Team Manager: Donato Lattuada

 

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 aprile 2017. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *