Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Lost in time and place”: il Giardino sospeso a casa Formentini

MILANO, 4 aprile 2017-Entrando in “Lost in time and place”, aperta da oggi fino a domenica 9 aprile (dalle 10 alle 12.30), il visitatore può sperimentare l’incontro con un giardino sospeso sopra la propria testa, sedendosi all’interno per goderne l’incanto, in un incontro tra botanica ed architettura.  Un’ossatura sempreverde da il ritmo all’installazione, con piante a foglia caduca dalle fioriture forti e dai volumi prorompenti, e un tono di poesia viene diffusa da erbacee perenni e bulbose a fioritura primaverile. Sotto una piccola pergola lo sgocciolio dell’acqua sul laghetto da l’impressione di una quieta navigazione e conduce lontano dal fragore cittadino del centro di Milano.

Alla sera le lampade sembrano spargere polvere di fata sulle foglie, sul ferro e sulla pietra, mentre gli onirici “Gazzot” di Betti (pezzi unici, passerotti di grandi dimensioni realizzati a mano con una particolare malta cementizia) appollaiati nel loro nido fra le frasche fanno compagnia alle “rane volanti”, alle “chimere” e alle “zanzare” del maestro Giovanni Tamburelli, artista e poeta che realizza le sue opere in ferro.

Eventi collaterali

Mercoledì 5 aprile, ore 18: incontro La figura del fotografo di giardini” con Dario Fusaro, uno dei più importanti fotografi di giardini in Italia.

Giovedì 6 aprile, ore 18: incontro Foreste e granai” con Maurizio Corrado, architetto, saggista, scrittore, si occupa di architettura ecologica e sostenibile dagli anni Novanta, ed è uno dei maggiori esperti italiani dell’integrazione fra architettura, design e piante.

Venerdì 7 aprile, ore 18: incontro Verde pensile e orti in città” con Luca Collina, perito agrario ed esperto di verde pensile e substrati minerali, collabora con varie riviste di settore e ha scritto il libro “Il substrato e il terreno” (Edizioni Simone, 2011).

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 aprile 2017. Filed under Arte,MILANO. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *