Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sgominata banda di napoletani che agiva oltreconfine: sequestrate armi e droga nelle abitazioni in Valcuvia

Una parte della merce sequestrata dai carabinieri di Luino

LUINO, 8 aprile 2017-Si è conclusa nei giorni scorsi un’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Luino, che ha avuto origine il 30 gennaio scorso quando, alle ore 18.00 circa, una pattuglia di quel Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnata in un servizio volto a monitorare le principali vie di comunicazione con la Confederazione Elvetica, al fine di prevenire e contrastare il verificarsi di reati transfrontalieri, ha intercettato un’autovettura sospetta, una Renault Scenic, notata nei pressi della zona di confine e fermata in Cuvio dai militari dell’Arma, che hanno proceduto ad un controllo.

Insospettiti dall’atteggiamento del conducente, un 27enne originario di Napoli- più precisamente del rione di Scampia- che non ha saputo fornire convincenti dichiarazioni sulle motivazioni della sua presenza in zona, i carabinieri hanno deciso di procedere ad un’accurata perquisizione dell’automezzo.

A bordo dell’autovettura – molto ben celato all’interno di una nicchia appositamente ricavata tra il pianale dell’auto e la scocca esterna, alla quale si accede attraverso un vano porta oggetti appositamente collegato e posizionato sotto il sedile posteriore – i carabinieri hanno trovato una pistola mitragliatrice di recente costruzione di marca svizzera, completa di caricatori e colpi cal. 9, una pistola Smith & Wesson cal. 9 con matricola abrasa completa di caricatore ed un revolver svizzero calibro 7.5 con 25 cartucce. Inoltre, sono state rinvenute banconote di grosso taglio per un totale di oltre 15mila euro. Il 27enne è stato quindi arrestato e portato presso il carcere di Varese, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I carabinieri di Luino hanno subito avviato le ulteriori indagini, allo scopo di ricostruire i movimenti del 27enne prima dell’arresto, accertare eventuali responsabilità di persone a lui collegate e che fornissero assistenza logistica in zona, nonché trovare riscontri ad un’ipotesi investigativa della presenza di un canale di approvvigionamento dalla Svizzera di armi e droga per la criminalità campana.

Le Forze dell’ordine sono quindi giunti all’individuazione di alcune abitazioni considerate le basi logistiche dell’arrestato e precisamente nei paesi di Cuveglio, Cuvio e Casalzuigno.

Nei giorni scorsi, su delega della Procura della Repubblica di Varese, i militari di Luino – con la collaborazione dei carabinieri di Napoli Scampia – hanno perquisito il domicilio napoletano dell’arrestato e le predette abitazioni del luinese, sorprendendo all’interno di queste ultime altre due persone (di 29 e 25 anni) collegate all’arrestato, anche loro di origini campane ma domiciliate nella Valcuvia, trovate in possesso rispettivamente di 12 proiettili cal. 22, 107 gr di hashish e 22 gr. di marijuana il 29enne e 40 gr. di marijuana il 25enne.

Entrambi sono stati arrestati per il possesso di munizionamento e droga il primo e sostanza stupefacente il secondo, e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la successiva convalida.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 8 aprile 2017. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *