Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Giovani Padani del Varesotto protagonisti alla scuola di formazione politica degli amministratori della Lega.

MILANO, 9 aprile 2017- Sabato pomeriggio presso la Sede della Lega Nord di V.le Bellerio a Milano si è tenuta la scuola di formazione amministrativa giovanile della Lega. 
I protagonisti dell’iniziativa organizzata dal Consigliere Comunale di Saronno Riccardo Guzzetti son stati: Isabella Tovaglieri, assessore di Busto Arsizio , Alessandro Porrini consigliere comunale di Brebbia, Riccardo Grittini consigliere  comunale di Corbetta (MI) e il sindaco Tombola di Albuzzano (PV). 
“I giorni amministratori padani della provincia di Varese dimostrano di essere protagonisti nel futuro delle nostre comunità e del nostro movimento.” commenta il coord. prov. MGP Davide Quadri “puntiamo ad essere egemoni nelle amministrazioni e dimostrare che il futuro passa da noi e non da logiche di sinistra superate dalla storia.” chiude il cons. comunale di Brinzio.
Il coordinatore nazionale dei giovani amministratori, Riccardo Guzzetti aggiunge: “Nel pomeriggio trascorso insieme siamo partiti dalle basi di un buon amministratore leghista, che insieme alle competenze tecniche è da sempre supportato nelle proprie mansioni anche da: passione, idee, coraggio e presenza sul territorio. Si sono trattati temi diversi, da nozioni di diritto amministrativo fino ad arrivare alla comunicazione e alle esperienze personali degli eletti sul territorio in varie cariche. Nel complesso un pomeriggio ben riuscito e che si ripeterà al più presto, con tanti nuovi ragazzi/e che verranno eletti in tutta la Lombardia.
Infine ci tengo a ringraziare i relatori e tutti coloro che hanno partecipato, anche molto attivamente, all’evento.”
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 9 aprile 2017. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *