Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Prima edizione della “Festa di Primavera”a Santena, tra musica e volontariato

SANTENA (To),  16 17 aprile 2017–  Prima edizione della “Festa di Primavera” nelle giornate di lunedì 24 e martedì 25 aprile a Santena, città di Camillo Cavour.
Lunedì 24 Apericena Tricolore in Piazza  Martiri e concerto della band “Nota Blues” a partire dalle ore 18.00.
Ma la novità è per martedì 25 aprile. Dalle 9.00 del mattino, oltre alla presenza delle classiche bancarelle di florovivaistica, artigianato,hobbistica, prodotti tipici locali,produttori di asparagi di Santena, street food, animazione per adulti e bambini, spettacoli ed esibizioni di ballo, sarà presente l’ENS (Ente Nazionale Sordi) di cui abbiamo ottenuto il patrocinio che darà la possibilità anche alle persone sorde, grazie alla presenza di numerosi interpreti della LIS(Lingua Italiana Segni) di poter visitare il Castello Cavour, la Tomba che ospita le spoglie dello statista Camillo Cavour, il Parco monumentale, non solo accompagnati da una guida classica ma altresì da un interprete LIS.

Inoltre le persone sorde potranno avvalersi di altri interpreti per effettuare i loro acquisti alle varie bancarelle.

Alcune ragazze sorde avranno uno spazio riservato in P.zza Martiri della Libertà dove racconteranno alcune favole nella lingua dei segni.

A completare il tutto, la presenza di una tensostruttura che ospiterà ” Il percorso delle Libellule” una sorta di percorso benessere per il corpo e per la mente, grazie alla presenza di alcuni operatori (riflessologi, iridologi, agopunturisti, nutrizionisti,..) che presenteranno le loro discipline e dove possibile dimostrazioni pratiche) in forma completamente gratuita.
Lo scopo della nostra associazione SantenaE20 non è solo quello di promuovere il territorio ma soprattutto ci proponiamo di rendere accessibili eventi, manifestazioni, visite ai monumenti, anche a quelle categorie di persone che per un handicap (nel nostro caso i sordi) raramente trovano l’assistenza necessaria per accedere ai servizi al pari degli individui normodotati.
 Spazio anche alle numerose associazione del territorio per promuovere le loro attività di volontariato.
Perchè il volontariato è la risorsa più preziosa di questo momento storico. I Comuni si trovano scarsi di risorse e faticano a mantenere i servizi, ecco allora che grazie al volontariato si riesce a garantire un minimo di supporto su tutti i fronti.
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 aprile 2017. Filed under PROVINCIA,Tempo Libero. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *