Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Lugano invasa da turisti per le vacanze pasquali: grande successo anche a livello organizzativo

LUGANO, 18 aprile 2017- Si è conclusa ieri, con grandissimo successo, la manifestazione che per quattro giorni ha animato il centro cittadino in occasione della Pasqua e che ha richiamato alcune decine di migliaia di turisti in città. Complice il bel tempo, le vie del centro, il lungolago e i parchi cittadini sono stati presi letteralmente d’assalto dai visitatori. Pasqua eccezionale e albergatori soddisfatti anche secondo Lorenzo Pianezzi, presidente di Hotelleriesuisse Ticino, secondo il quale quasi il 100% degli alberghi ticinesi è stato occupato.

Un successo a cui hanno contribuito anche le attività e gli eventi proposti per animare le giornate pasquali affollando il centro cittadino. Le 100 bancarelle presenti in tutto il centro pedonale hanno portato in città oltre 100 pullman provenienti in particolare dalla vicina Italia e dalla Germania.

Oltre 1.200 invece i bambini che hanno preso parte insieme alle loro famiglie alla speciale Caccia alle uova organizzata nel centro città. Piazza Manzoni completamente invasa dai bambini grazie alle animazioni proposte da Ludobus Caribù, che hanno portato in piazza una vera e propria ludoteca itinerante con giochi in legno fatti a mano, laboratori creativi e truccabimbi. Numerose le persone accorse anche nelle vie del centro cittadino per assistere ai diversi concertini proposti dai gruppi folcloristici ticinesi. Si ringraziano tutti i Servizi della Città di Lugano, in particolare il Dicastero sicurezza e Spazi urbani. Un ringraziamento speciale ai nostri sponsor Migros Ticino e Taddei SA, ai partner AIL SA e Ente Turistico del Luganese e infine al media partner Radio Fiume Ticino per l’importante contributo alla manifestazione.

GALLERIA FOTOGRAFICA


 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 aprile 2017. Filed under Economia,PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *