Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Laura Fedele in concerto alla Tela di Rescaldina

RESCALDINA, 26 aprile 2017-Tra le voci più rappresentative del jazz in Italia, musicista che ama sperimentare e non lesina di mettersi continuamente alla prova, Laura Fedele è l’ospite musicale di sabato 29 aprile a La Tela di Rescaldina (MI). Sul palco dell’osteria sociale presenta il suo progetto “Onewomanband”: voce e pianoforte in un viaggio nel suo mondo musicale in totale libertà improvvisativa passando dal jazz al puro blues, da Tom Waits, alla canzone francese e napoletana.

Cantante, pianista, autrice e docente, Laura Fedele ha al suo attivo otto album da solista, un libro e moltissimi concerti in Italia e all’estero. La sua personalità poliedrica le ha permesso di esplorare differenti ambiti e stili musicali: il jazz, da sempre sua fonte di ispirazione, il blues, la canzone napoletana, la canzone d’autore, il teatro. Ha partecipato a moltissimi festival italiani (nell’estate 2007 è invitata alla rassegna “Just like a woman”, a fianco di nomi quali Patty Smith e Dee Dee Bridgewater ),ed internazionali, tra cui il prestigioso “Jazz and Heritage Festival” a New Orleans; ha partecipato al Premio Tenco (‘96) e ha tenuto un gran numero di concerti in Italia, Svizzera, Germania. Tra i suoi album, un cenno particolare merita “Pornoshow”, dove Laura ha riadattato brani di Tom Waits in italiano: un’operazione tanto ardita quanto riuscita, che ha ottenuto grandi consensi di critica e di pubblico. Nel marzo 2015 ha vinto il prestigioso “Premio Donna 8 Marzo: Una vita per la musica”, assegnatole dall’Associazione Amici del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ulteriori informazioni: www.laurafedele.info
Il concerto ha inizio alle 22; l’ingresso è libero. Per prenotazioni contattare l’osteria sociale La Tela: 0331.1227236.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 26 aprile 2017. Filed under Musica. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *