Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La lega denuncia: “Parco Perelli a Biumo è in mano agli extracomunitari”

VARESE, 15 maggio 2017-<< La situazione ormai è diventata invivibile sia di giorno che di notte specialmente nel fine settimana.
Il nostro parco della Gesa per noi Biumensi ovvero il Parco Perelli è stato conquistato da soggetti che lo usano anzi lo abusano a loro uso e consumo>>, sottolinea Stefano Angei coordinatore del Giovani Padani Varese che aggiunge <<  questi soggetti la maggior parte di loro xtracomunitari, non hanno nessun tipo di rispetto nei confronti di nessuno, poichè orinano tranquillamente all’interno del parco, spacciano, si ubriacano, dormono sulle panchine, assumomo un comportamento molesto nei confronti dei residenti che desiderano far una passeggiata con il loro amico a quattro zampe: ormai è diventato impossibile portare i propri figli o i propri nipoti a giocare nel parco>>.
Angei racconta pure un episodio <<non molto tempo fa una signora che abita nei palazzi adiacenti al parco, mi ha comunicato di aver visto alcune persone farsi persino il bidet con la fontanella dell’acqua! Penso che la situazione sia ormai degenerata e penso che sia diritto dei Biumensi ma di tutti i Varesini  di usufruire del nostro Parco. Ma ancora una volta e ormai per l’ennesima, l’amministrazione Comunale pensa solo a come incassare i soldi con il Piano sosta con L’Assessore alla sicurezza Zanzi non pervenuto Ma l’importante è mettere il tricolore sull’asta Delle poste in Viale Milano per far vedere la presenza delle istituzioni, ma anche li, la situazione è sotto gli occhi di tutti e non serve aggiungere altro>>.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 15 maggio 2017. Filed under Cronaca,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *